/ Valle Olona

Valle Olona | 08 dicembre 2022, 14:49

Gorla Maggiore festeggia i suoi novantenni: «Momento che unisce la comunità e riconoscimento alla saggezza»

In occasione della festa dell’Immacolata, l'amministrazione e la parrocchia hanno celebrato anche i cittadini che quest’anno hanno compiuto 90 anni

Gorla Maggiore festeggia i suoi novantenni: «Momento che unisce la comunità e riconoscimento alla saggezza»

Una ricorrenza importante nella tradizione cristiana, quella dell’Immacolata. Il Comune e la parrocchia di Gorla Maggiore hanno deciso di celebrare in questa data anche le persone che quest’anno hanno compiuto 90 anni, omaggiandole di una targa. Il tutto è avvenuto al termine della messa di questa mattina nella chiesa di Santa Maria Assunta.

Il parroco don Valentino Viganò ha chiamato con sé sul presbitero il sindaco Pietro Zappamiglio.
Don Valentino ha innanzitutto ringraziato l’amministrazione comunale che anche quest’anno ha organizzato la festa dei nostri novantenni. E poi ha spostato l’attenzione su di loro: «Arrivare a 90 anni è una grande cosa, qui a Gorla Maggiore sono undici e tra i 90 e i 100 anni sono molti. Tante volte mi sento dire “se potessi venire ancora a messa tutti i giorni”». Ricordando un proverbio che dice «Se i giovani avessero la saggezza e gli anziani avessero le forze...», ha proseguito: «Preghiamo affinché i giovani diventino sempre più saggi e voi anziani continuiate a custodire la saggezza, ma che insieme a questa continuiate ad avere la forza di fare quello che volete fare».

Il sindaco Zappamiglio ha ringraziato gli anziani: «Alcuni di voi li incontro anche quotidianamente. Vi sono grato perché mi siete vicini. Capite le difficoltà più di altri e qualcuno di voi prega anche per me e per il mio mandato da sindaco».

Il primo cittadino ha anche spiegato il significato di questa giornata: «È una tradizione che si ripete ormai da molti anni. È una cosa a cui tengo particolarmente perché è un momento che unisce la comunità, è un riconoscimento alla saggezza, alla presenza e a quello che hanno fatto tante persone che in quest’anno compiono 90 anni. È un momento molto bello; sono grato a queste persone perché imparo moltissimo, come dico sempre “è la vita che ti educa”. Queste persone sono una testimonianza di quanto la vita sia importante e di quanto debba essere vissuta in ogni momento, intensamente».

Michela Scandroglio

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore