/ Eventi

Eventi | 13 giugno 2023, 13:21

Da giugno a ottobre la diciassettesima edizione del Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri

Venti gli spettacoli in cartellone per questa “scoppiettante” edizione 2023: si partirà da Busto Arsizio il 15 giugno alle ore 21 allo Spazio Teatro. Gran finale il 6 ottobre con i Legnanesi

Da giugno a ottobre la diciassettesima edizione del Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri

Patrocinato e sostenuto da Regione Lombardia, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Camera di Commercio di Varese e da ben venti amministrazioni comunali delle province di Varese, Verbano Cusio Ossola, Novara e Città Metropolitana di Milano, torna il Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri 2023 diretto dall’attore luinese Francesco Pellicini, che ne è altresì l’ideatore.

Un festival ormai “classico” per le estati insubri, un evento che ha saputo crescere e confermarsi con successo negli anni proponendo, da sempre, una varietà di generi di scena in cartellone: dal teatro canzone, alla comicità; dal concerto, al teatro comico di strada; dalla presentazione di libri al teatro di prosa. Questo perché - afferma il direttore artistico Francesco Pellicini - “occorre sempre venire incontro alle esigenze del pubblico diversificando gli eventi in funzione della sensibilità del territorio di riferimento”.

Saranno ben venti gli spettacoli in cartellone per questa “scoppiettante” edizione 2023: si partirà da Busto Arsizio il 15 giugno alle ore 21.00 allo Spazio Teatro con un sentito omaggio di teatro musical - letteratura dedicato allo scrittore Alessandro Manzoni di cui ricorrono i cento cinquanta anni dalla morte per poi proseguire - soltanto due giorni dopo - a Trezzano sul Naviglio con la presentazione spettacolo del libro “Felice di essere Musazzi” in compagnia di alcuni fra i più storici attori dei mitici Legnanesi e della figlia del grande attore Sandra Musazzi.

Il 24 giugno sarà la volta dello scrittore lariano Andrea Vitali che, presso gli spazi di casa Lucio Fontana a Comabbio, andrà in scena con lo spettacolo “Due racconti”, accompagnato da Francesco Pellicini (voce narrante), Max Peroni e Fazio Armellini. A Garbagnate Milanese il 29 giugno un collaudato duo comico targato Zelig - Max Pisu e Flavio Oreglio (con presentazione di Pellicini) - anticiperà la chiusura degli eventi del festival di giugno che avverrà, soltanto il giorno successivo, al Castello Visconteo di Abbiategrasso con il gradito omaggio teatrale di Luca Radaelli all’alpinista bergamasco Walter Bonatti.

Girandola di eventi in luglio: si parte l’8 a Luino presso il Parco a lago con l’atteso concerto della neonata Premiata Ferramenta Vanoli; sempre l’8 luglio, presso il Castello Visconteo di Abbiategrasso, la replica dello spettacolo su Alessandro Manzoni inscenata dal trio Carmine D’aria, Isadora Dellavalle, Alessandra Cavalli, accompagnati dal pianista Angelo Colletti; il 13 l’importante show di Enrico Bertolino al Maga di Gallarate (evento sostenuto esclusivamente da Fondazione Cariplo Festival Archivi del futuro); il 14 luglio ancora Andrea Vitali al Chiostro di Voltorre di Gavirate con lo spettacolo di teatro canzone letteratura “Due racconti”; il 28 e il 30 luglio il doppio appuntamento di Francesco Pellicini in “Ciao Nanni” – omaggio di teatro canzone cabaret al maestro Nanni Svampa, rispettivamente in scena a Sesto Calende (28) e Legnano Castello Visconteo (30). Chiude il mese di luglio il concerto di Fabrizio Poggi a Verbania il 31 in collaborazione con il Festival “Allegro con brio”.

Dopo due appuntamenti in agosto – il primo del mese a Cannobio con il teatro comico di strada “I quattro elementi” - ed il secondo in programma il 4 agosto a Portovaltravaglia con il ritorno in scena della mitica Premiata Ferramenta Vanoli - il festival riprenderà la sua corsa in settembre con altri cinque prestigiosi appuntamenti: il teatro comico di strada di Claudio Cremonesi previsto a Tradate il 2 settembre; la festa dell’uva del 7 settembre di Borgomanero con il mix comico Oreglio, Pisu, Klobas, Pellicini; l’8 settembre il doppio appuntamento con Mario Pirovano in “Mistero buffo” a Lainate e “Roba minima s’intend” – omaggio ad Enzo Jannacci - a Baveno. Chiuderà il mese di settembre l’evento in programma a Cernusco sul Naviglio con lo spettacolo teatrale “C’era una volta il naviglio” con gli artisti Orlandi, Visenti, Maciacchini in scena il 30 all’Auditorium della città.

La vera “chiusura col botto” del Festival 2023 sarà invece affidata alla mitica compagnia teatrale dei Legnanesi, in scena il 6 ottobre al Sociale di Luino con “SOGNI”, il nuovo esilarante spettacolo protagonista della stagione italiana 2023.

“Se penso che sono già trascorsi ben diciassette anni dalla fondazione di questo Festival - conclude Pellicini – c’è il rischio oggettivo che la comicità naturale che caratterizza l’animo di questo evento si trasformi, più facilmente, in sana malinconia. Infondo devo tutto a questa idea, condivisa nel 2007 con l’amico Francesco Salvi: se non ci avessi pensato avrei probabilmente fatto l’avvocato inscenando altro genere di comparse e prove”.

Info e contatti spettacoli rivolgendosi alle segreterie comunali delle amministrazioni ospitanti gli show in cartellone.

Info e contatti sul festival www.festivalcomicita.it.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, ad esclusione delle date dei Legnanesi a Luino, Bertolino a Gallarate.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore