/ Eventi

Eventi | 22 settembre 2023, 11:50

Notte dei ricercatori «Be ready for the future»: l’Università dell’Insubria racconta scienza e ricerca a Varese, Como e Busto Arsizio

Tra il 27 e il 30 settembre l’ateneo aderisce all’iniziativa europea con numerosi eventi divulgativi per le scuole e per il pubblico: incontri, conferenze e attività nelle aule, una serata di osservazione delle stelle, cucina molecolare ed esperimenti nelle piazze

Notte dei ricercatori «Be ready for the future»: l’Università dell’Insubria racconta scienza e ricerca a Varese, Como e Busto Arsizio

Anche quest’anno l’Università dell’Insubria aderisce alla Notte dei ricercatori, un’iniziativa europea che dal 2005 si tiene l’ultimo venerdì di settembre in più di 300 città del Vecchio Continente, per far conoscere al grande pubblico la ricerca e i suoi protagonisti in modo divertente e coinvolgente. L’Insubria partecipa con un calendario ricco di eventi a Varese, Como e Busto Arsizio tra il 27 e il 30 settembre; il tema scelto dall’ateneo è «Be ready for the Future», una vocazione e insieme un’affermazione che sono declinate in modo diverso nelle varie aree di ricerca. Gli incontri nelle sedi di ateneo sono destinati alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, ma sono aperti anche al pubblico interessato.

NOTTE DEI RICERCATORI A VARESE

Un’anteprima della Notte dei ricercatori è la conferenza di mercoledì 27 settembre alle ore 19, nell’aula magna Granero-Porati di via Dunant 3 a Varese: «A window on the climate» è l’occasione per parlare di cambiamento climatico con i professori Mauro Guglielmin e Nicoletta Cannone e, in diretta Youtube, con gli studenti Insubria che sono nella base di Toolik, in Alaska (www.uninsubria.it/insubria-polar).

Venerdì 29 settembre le attività toccano molteplici aspetti del futuro, con tante proposte al Campus di Bizzozero.

Nelle aule del Padiglione Monte Generoso, dalle 8.30 alle 12.30, si parla di come ragionano i computer con i docenti Brunella Gerla e Pietro Galliani, si costruisce una conversazione interattiva sull’energia che usiamo ogni giorno con il ricercatore Fabrizio Fattori, mentre il ricercatore Marco Barozzi e la professoressa Sabrina Copelli allestiscono un piccolo laboratorio per mostrare la differenza di volumi operativi quando si prepara un prototipo di reazione chimica.

Sono proposte anche attività pratiche: l’importanza di conoscere i fattori di rischio alla base dello sviluppo dei tumori si scopre con giochi interattivi nel laboratorio della professoressa Greta Forlani, in collaborazione con Airc; si costruisce un piccolo modello meccanico di sistema respiratorio con palloncini, bottiglie di plastica, cannucce e nastro adesivo con i docenti Andrea Moriondo, Eleonora Solari e Cristiana Marcozzi; si creano cellule di sapone con la ricercatrice Marcella Reguzzoni.

Sempre in Monte Generoso, i ricercatori Giorgia Gastaldon, Francesco Paolo Bianchi ed Elena Valentina Maiolini propongono un’analisi interattiva di semplici testi quotidiani per dimostrare come gli strumenti di tre diverse discipline umanistiche possono renderci cittadini più attenti.

Nella sede di via Dunant 3 un laboratorio a cura del professor Loredano Pollegioni e dei ricercatori Valentina Pirillo ed Elena Rosini è dedicato alla ricerca delle microplastiche nell’acqua, mentre per avvicinare i bambini al mondo della microbiologia le ricercatrici Francesca Berini ed Elisa Binda organizzano piccole attività pratiche alla scoperta del mondo dei batteri.

Sabato 30 settembre, a concludere la settimana, alle ore 15 al Campus di Bizzozero esperimenti, chiacchiere e giochi alla portata di tutti, con docenti e studenti coordinati dalla professoressa Marina Protasoni (in caso di pioggia l’evento è cancellato).

NOTTE DEI RICERCATORI A COMO

A Como si comincia mercoledì 27 settembre, alle 14.30 nel Polo scientifico di via Valleggio, con lo spettacolo di magia matematica a cura dei professori Antonietta Mira e Giovanni Bazzoni: un viaggio di 90 minuti tra mazzi di carte, dadi, orologi magici, operazioni impossibili e strabilianti previsioni.

«La luce dà spettacolo» giovedì 28 settembre alle ore 18 al Tempio Voltiano di Como, dove è in programma un’esibizione luminosa con gli studenti e le docenti Alessia Allevi, Barbara Giussani e Silvia Gazzola, seguita da una breve conferenza sul ruolo delle donne scienziate nell’ambito della ricerca sulla luce dal cosmo.

Numerose le proposte di venerdì 29 settembre.

Alle ore 9 nel Polo scientifico di via Valleggio è in calendario un incontro dedicato a Plinio il Vecchio in occasione del Bimillenario: le docenti Laura Rampazzi e Cristina Corti raccontano come la sua opera «Naturalis Historia» sia un testo ancora attuale e quanto sarebbero seguiti i suoi tutorial.

Alle ore 9 in programma anche l’Officina di didattica e divulgazione della Fisica, a cura delle docenti Alessia Allevi e Maria Bondani, sul tema della Biofisica. La ricercatrice Bondani prosegue alle 14 con le conferenze sulla Fisica quantistica e le tecnologie quantistiche.

Alle ore 10 e alle ore 14 l’incontro «La matematica è ovunque: siete pronti?» con il professor Giovanni Bazzoni, che racconterà come questa scienza sia davvero ovunque: nei pagamenti online, nella musica, nei giochi, nello studio del cambio climatico.

Alle ore 16 al Museo della Seta di Como la presentazione del progetto Nodes a cura delle professoresse Roberta Minazzi e Valentina Jacometti, con interventi di carattere storico culturale nell’ambito del tessile e della moda.

L’intensa giornata del 29 settembre si chiude alle ore 20 con «Insubria sotto le stelle»: una serata a cura della professoressa Michela Prest, per osservare con i telescopi la Luna, Saturno, Giove, le Pleiadi, Vega, Andromeda e tante costellazioni, ma anche per seguire mini-conferenze curiose e per fare tanti esperimenti per capire di cosa sono fatte le stelle, quanto lontane sono, per creare fulmini, scoprire il nostro peso su Giove e sul Sole, come sono i terremoti sugli altri pianeti, come si fa a mettere in orbita un satellite e a calcolarne la sua orbita grazie alla matematica, come si controlla la qualità dell’aria con monitoraggi a terra e satellitari, e molto altro ancora.

NOTTE DEI RICERCATORI A BUSTO ARSIZIO

Venerdì 29 settembre alle 18 nell’aula biblioteca Molini Marzoli, a Busto Arsizio, «Molecole in cucina»: una dimostrazione teorico-pratica di cucina molecolare, con tecniche e ingredienti per nuove esperienze sensoriali, a cura del professor Mauro Fasano.

Sabato 30 settembre appuntamento in piazza Santa Maria dalle 14.30 alle 18.30: docenti e ricercatori, coordinati da Marzia Gariboldi ed Emanuela Marras, propongono esperienze scientifiche per incuriosire i cittadini e sorprenderli con le magie che la scienza può regalare (in caso di pioggia l’evento è cancellato).

c. s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore