/ Storie

Storie | 23 giugno 2024, 07:30

IL MARE DEI VARESINI/1 - Pietra Ligure, una passeggiata al mare con il profumo di fugassin

Inizia oggi una nuova rubrica estiva di VareseNoi: un viaggio nei luoghi di vacanza più amati dai nostri concittadini. Sarà una serie di brevi interviste che viaggeranno sulle onde delle emozioni da riscoprire e che ci porteranno ovunque. Nella prima puntata andiamo in Liguria, accompagnati da Ivana Nobile

IL MARE DEI VARESINI/1 - Pietra Ligure, una passeggiata al mare con il profumo di fugassin

L’estate è un ricordo senza tempo che appartiene a tutti noi. 

È un legame che unisce il qui e ora con i giorni lenti dell’infanzia o quelli adrenalinici dell’adolescenza. È un sogno in cui ritroviamo gli abbracci di mamma e di papà, la carezza di una nonna, lo scherzo di un amico e il bacio di un amore.

Tutto ciò vive dentro di noi e spesso rimanda a un posto particolare, unico, diverso da tutti gli altri: a una meta precisa - di mare e di montagna - vissuta anno dopo anno e amata a tal punto da diventare una vero e proprio rifugio del cuore.

Da qui nasce la rubrica che VareseNoi ha pensato per fare compagni ai suoi lettori: IL MARE (o LA MONTAGNA) DEI VARESINI, un viaggio alla scoperta dei luoghi di vacanza più amati dai nostri concittadini. Sarà una serie di brevi interviste che viaggeranno sulle onde delle emozioni da riscoprire e che ci porteranno ovunque… 

Ovunque un varesino abbia trovato una seconda casa lontano da Varese.

 

Pietra Ligure, in provincia di Savona, è una delle mete più gettonate dai varesini, con il suo caratteristico centro storico e lo splendido lungomare.

Affezionata a questo posto che fa riaffiorare i ricordi di molte estati passate con suo marito e sua figlia è Ivana Nobile, 50 anni, collaboratrice universitaria presso l'università dell'Insubria di Varese.

Ivana ci andava in treno, partendo da Varese. Una volta raggiunta la località ligure lei e la sua famiglia si accomodavano in un residence, che a poco a poco arrivarono a considerare "casa". Da lì i giorni trascorrevano tra bagni e passeggiate, in una vacanza tipicamente rilassante e piacevole.

Dove trascorre adesso le vacanze? Con chi e da quanto tempo? 

«A casa, facendo, di tanto in tanto, gite fuori porta con mio marito e il mio cane. Fino al 2018 andavo a Pietra Ligure con mio marito e mia figlia, meta che prediligevamo dal 2001».

⁠Che cosa l'ha fatta innamorare di questa meta?

«La prima cosa che mi ha intrigata è il nome e, visitandola, l'ho trovata molto caratteristica, con molte spiagge libere».

Un aneddoto legato a questa meta.

«Un giorno, mentre passeggiavamo per il centro, abbiamo sentito un dolce profumo, così abbiamo scoperto una specialità tipica del luogo: i fugassin, una sorta di frittelline sia dolci, sia salate. Ci sono piaciute subito e da allora le abbiamo continuate a comprare».

Con chi è andata la prima volta? Chi vorrebbe portarci? 

«La prima volta con mio marito e mia figlia. Ora vorrei portarci una mia cara amica con il marito, per far conoscere la bellezza del posto».

Come si svolgeva la giornata ideale in questa località?

«Al mattino facevamo colazione al bar e una passeggiata per il centro storico, al pomeriggio, dopo pranzo, andavamo in spiaggia. Dopo cena, invece, passeggiamo sul lungomare».

C'è un piatto, un sapore, un odore o un panorama indissolubilmente legato a questo luogo?

«Il profumo della salsedine».

La spiaggia preferita?

«La spiaggia "A Maina de Ransci", molto bella e vicina al residence».

Cosa porterebbe a Varese del luogo delle sue vacanze?

«La mia è una risposta un po' scontata: il mare».

Elisa Petrocelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore