/ Volley

Volley | 25 maggio 2024, 08:22

La regia della Futura Volley ancora nelle mani di Sofia Monza

La società per il secondo anno consecutivo affida alla giovane giocatrice classe 2002 il ruolo di palleggiatrice titolare

per cortesia Futura Volley (credit Loris Marini)

per cortesia Futura Volley (credit Loris Marini)

Ciak si gira. E in regia c'è ancora Sofia Monza! Seconda conferma nel roster 2024/25 della Futura Volley, che per il secondo anno consecutivo affida alla giovane giocatrice classe 2002 il ruolo di palleggiatrice titolare. Dopo Sofia Rebora, è dunque il turno di un'altra Sofia, pronta a vestire la maglia biancorossa e ad essere ancora protagonista di una stagione ad alti livelli.
Dopo gli anni di apprendistato nel massimo campionato italiano, la scorsa stagione Sofia Monza si è messa alla prova - con ottimi risultati - guidando un club ambizioso come la Futura Volley fino alla finale di Coppa Italia e alla finale promozione per l'A1. Mani educatissime, faccia tosta e ampi margini di crescita caratterizzano la giovane alzatrice bustocca che frequenta la facoltà di Comunicazione e Multimedalità.
Dopo una convincente annata in biancorosso, resterà dunque nelle mani di "Sofy" la guida della rinnovata formazione bustocca.

Il punto
Sale dunque a cinque il numero di atlete presenti nell'organico bustocco 2024/25: le conferme di Sofia Rebora (centrale) e Sofia Monza (palleggiatrice); i nuovi arrivi di Giada Cecchetto (libero), Chiara Landucci (centrale) e Fatim Kone (centrale).

Sofia Monza
Nata l'11. maggio 2002  
Nazionalità: italiana
Ruolo: palleggiatrice
Altezza: 174 cm

La carriera
2018/19 Uyba A1
2019/20 Club Italia A2
2020/21 Club Italia A2
2021/22 Uyba A1
2022/23 Uyba A1
2023/24 Futura Volley Giovani A2

Il palmares
Luccicante la serie di medaglie vinte nel percorso con le Nazionali giovanili. Spicca il tris tutto d'oro messo in bacheca grazie ai successi nel Campionato Europeo Under 16 del 2017 (con tanto di titolo di miglior palleggiatrice della competizione), nel Mondiale Under 20 del 2021 e nel Campionato Europeo Under 21 del 2022. Due invece le medaglie d'argento vinte ai Campionati Europei Under 17 del 2018 e ai Campionati Mondiali Under 18 del 2019.

Le parole
Una Futura ambiziosa come me
"Ho scelto di restare perché la Futura è una società molto ambiziosa e dove si sta benissimo. Inoltre, c'è un profondo rapporto di stima nei confronti di Franco e Michele Forte e di Matteo Lucchini. Questi sono i principali motivi che mi hanno portato a dire sì; a Busto ho vissuto una stagione bellissima e l'obiettivo è quello di provare a fare ancora meglio. Non fa mai piacere perdere ma le due sconfitte arrivate tra Coppa Italia e playoff rappresentano un bello stimolo per riprovarci. C'è una grande motivazione da parte mia e poi c'è la voglia personale di crescere".

Album dei ricordi
"Della stagione appena passata mi porto dietro senza dubbio bellissimi ricordi. È vero che non è andata come volevamo ma è stato un gran bel viaggio, abbiamo vissuto emozioni fortissime anche dal punto di vista umano. Tutte le partite giocate al PalaBorsani sono state emozionanti, specie quelle delle finali playoff".

Il mattoncino di Sofia
"La prossima stagione darò tutto per portare in alto la Futura, che è una società molto seria e ambiziosa e ovviamente porterò la mia disponibilità e la voglia di lavorare".

Un passo in più
"Ho la consapevolezza che questa stagione sia stata molto importante per la mia crescita. Ho vissuto un campionato da protagonista accanto a delle giocatrici più esperte di me. Ho giocato due finali, quella di Coppa Italia e quella playoff: mi sento molto arricchita da questo punto di vista ma ogni anno c'è sempre da migliorare, sia dal punto di vista tecnico che tattico. Sono felicissima di poter tornare a giocare con Fatim Kone, che è stata mia compagna al Club Italia: è un'atleta fortissima e molto solare, sono contenta di ritrovarla".

Samba e cinque cerchi
"Da quasi un mese sono in Brasile, dove resterò fino a fine maggio. Ho girato un po' visitando Belo Horizonte e Rio de Janeiro seguendo il mio fidanzato (il palleggiatore della Nazionale brasiliana Fernando Kreling, ndr) che in questi giorni sta giocando la prima tappa della VNL proprio a Rio. Al rientro in Italia spero di riuscire a passare qualche fine settimana al mare e poi volerò a Parigi per assistere alle Olimpiadi".

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore