/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 12 febbraio 2024, 06:30

Teatro di Sant’Edoardo sempre in attivo con volontari e affitti

Il folto drappello di tecnici e persone di buona volontà unite alle 150 serate annue di noleggio ad associazioni e scuole fanno quadrare i conti del San Giovanni Bosco a Busto. Il direttore artistico Claudio Fantinati: «La cosa mi inorgoglisce: il nostro teatro offre un buon mix tra costi, numero di posti (330) e ottima attrezzatura»

Il direttore artistico Claudio Fantinati e alcuni volontari

Il direttore artistico Claudio Fantinati e alcuni volontari

Un teatro con il bilancio in attivo. Sta andando a gonfie vele il San Giovanni Bosco. Un vento in poppa che spinge il palcoscenico di Sant’Edoardo a non avere debiti, anzi. I motivi sono due: niente costi di personale e ottima l’attività di noleggio e affitto. «Non ha costi di personale perché ci sono tanti volontari – spiega il direttore artistico Claudio Fantinati – A questo proposito vorrei ringraziare tutti quelli che si danno da fare per la struttura: tecnici, addetti all’apertura e chiusura, al noleggio, agli affitti, alla scelta delle compagnie e dei film e altro. Poi sta andando molto bene anche l’attività di noleggio e affitto: a scuole, associazioni, società, scuole di danza. D’altra parte riusciamo a garantire un buon mix tra costi e numero di posti (sono 330 poltrone) e un’ottima attrezzatura. Abbiamo contato 150 sere all’anno in cui diamo il teatro a qualcuno: un servizio importante per la città e il territorio».

Ma anche la stagione cinematografica e teatrale sta offrendo soddisfazione agli organizzatori. Al San Giovanni Bosco si sono organizzate due stagioni cinematografiche e due teatrali. «Accanto al cineforum tradizionale – prosegue Fantinati – abbiamo aggiunto una rassegna cinematografica di sei film con una tematica attinente alla stagione. Quest’anno il tema era così intitolato: “Nessun uomo è un’isola”. Così abbiamo trovato un pubblico aggiuntivo al solito cineforum». Dunque tutte le proiezioni sono andate abbastanza bene, in particolare la pellicola d’esordio “Belfast” e “Lumana – Il villaggio alla fine del mondo”.

Anche il teatro per adulti e bambini registra dati positivi. «Molto bene quello delle famiglie della domenica pomeriggio alle 16  – sottolinea – Un orario azzeccato che è piaciuto a tanti. Il teatro per adulti è cambiato rispetto allo scorso anno dove erano “I Viandanti teatranti” a coordinare l’attività. Ora questa compagnia si è trasferita alla Pro Busto e noi abbiamo preso contatti con “Teatro in mostra”. Devo constatare che la qualità degli spettacoli è molto alta, ma la frequenza non è quella che vorremmo. Tuttavia siamo fiduciosi che l’anno prossimo andrà meglio. Avremmo stabilito un percorso di due anni».

Laura Vignati

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore