/ Valle Olona

Valle Olona | 03 febbraio 2024, 17:55

IMMAGINI E PAROLE. Papa Francesco ai giovani del Rotondi: «Grazie di essere venuti. Ricercate in tutto la verità e accettate opinioni diverse»

Durante l’udienza privata il Pontefice ha parlato ai ragazzi dello storico collegio gorlese. Esortandoli a non «lasciarsi condizionare dalla moda del momento, dai like o dal consenso altrui, perché non sono queste le cose importanti»

Foto per cortesia del Rotondi

Foto per cortesia del Rotondi

«Grazie di essere venuti. Ricordatevi di pregare per me». A riempire nella mattinata di sabato 3 febbraio l’aula Paolo VI in Vaticano, quella dedicata alle udienze papali, non sono stati pellegrini venuti da lontano, ma i giovani e le famiglie del nostro territorio, che si sono trasferiti a Roma per in fine settimana per celebrare i 425 anni dalla fondazione del Collegio Rotondi di Gorla Minore (LEGGI QUI E QUI).
650 ragazzi che con la loro gioia e il loro stupore hanno vissuto un’esperienza assolutamente unica e irripetibile, un momento speciale che non solo ha rafforzato il loro legame con la storia realtà educativa, ma che ha permesso loro di crescere e di imparare, scoprendo qualcosa di più su sé stessi e sul mondo che li circonda.

«La scuola è il luogo dove il cambiamento è possibile: dobbiamo educare oggi quelli che saranno gli adulti del domani chiamati a governare la storia – ha spiegato il rettore don Andrea Cattaneo – e al Rotondi ci impegniamo ogni giorno ad aiutare i giovani a rispondere alla domanda “che tipo di adulto diventare?”.
Non basta chiedere: “che cosa vuoi fare da grande”, ma “chi vuoi essere?” aldilà della professione e del tuo ruolo nella società, quale umanità e quali valori vuoi incarnare?
La nostra società non ha bisogno di laureati a pieni voti talvolta privi di valori, ma necessita di uomini maturi capaci di relazionarsi con profonda umanità».

Un percorso di crescita importante, possibile solo se docenti, educatori e famiglie decidono di lavorare insieme per regalare ai più giovani momenti di crescita come quello vissuto nella mattinata a Roma, prendendoli per mano e guidandoli in ogni passo del loro cammino.

«Ogni giorno ci spendiamo per promuovere nei ragazzi uno spirito positivamente critico, educandoli alla capacità di valutazione e di giudizio sulla storia e sull’attualità, attraverso lo studio e la ricerca che accompagna lo sviluppo emotivo e personale – ha proseguito il rettore –  e anche per questo abbiamo scelto di donare a Lei, Santo Padre, un violino realizzato appositamente da un maestro liutaio perché, come occorre pazienza e perseveranza per insegnare al legno a vibrare nel modo giusto, così anche noi da quattro secoli educhiamo con pazienza i giovani a far vibrare le corde del loro cuore per comporre sinfonie di pace, condivisione, collaborazione, inclusione e amore».

Per l’occasione Papa Francesco ha voluto rivolgersi ai giovani alunni del Rotondi, riflettendo insieme a loro su quali siano gli aspetti della vita a cui dare veramente importanza e su come sia necessario mantenere la propria individualità imparando, al contempo, ad accettare le diversità altrui.
«Ricercate in tutto la verità – ha sottolineato il Santo Padre – senza lasciarvi condizionare dalla moda del momento, dai like o dal consenso altrui, non sono queste le cose importanti e dipendere troppo da esse ci toglie al libertà di essere quello che siamo.
Allo stesso tempo non temete di cambiare quando necessario, e di accettare opinioni diverse dalla vostra in tutto quello che non è essenziale».

Un messaggio molto importante per dei giovani che si trovano in un momento cruciale della loro crescita, che sicuramente rimarrà insieme a loro per il resto della loro vita, insieme ai ricordi di questa giornata così speciale.

IL VIDEO

 

Files:
 Discorso del Papa Collegio Rotondi (202 kB)
 23 al Santo Padre in occasione dell udienza  (234 kB)

Loretta Girola

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore