/ Calcio

Calcio | 17 settembre 2023, 21:10

Proteste e sfortuna per la Castellanzese contro la Varesina

Finisce 3-1 al Provasi, con i neroverdi in 10 dal 2' minuto del secondo tempo

Foto d'archivio

Foto d'archivio

L'esordio casalingo in campionato coincide con una sconfitta per tre a uno contro la Varesina per i neroverdi, ancora privi di Vavassori, assenza alla quale si è aggiunta quella di Compagnoni, costretto ad uscire dal campo alla mezz'ora del primo tempo per un duro e fortuito scontro testa contro testa con Cosentino, entrambi condotti in ospedale per gli accertamenti del caso. 

Il gol di Manicone regala il vantaggio alla Varesina, con i neroverdi che giungono al pareggio con l'autorete di Cosentino. Nell'ampio recupero del primo tempo, è Sali a riportare in vantaggio i suoi, al quale risponde nella ripresa Grieco, con i neroverdi in dieci uomini dal secondo del secondo tempo per l'espulsione di Pastore per doppia ammonizione. 

La Castellanzese è chiamata ora alla trasferta contro la Virtus CiseranoBergamomercoledì 20 settembre, alle ore 15.00, per la terza giornata del campionato.

CRONACA

CASTELLANZA (VA) Primi minuti di studio per le due squadre, schierate in campo con moduli differenti; da una parte il consueto 3-5-2 neroverde, contrapposto al 4-2-3-1 della Varesina.

Al diciottesimo sono gli ospiti a trovare il vantaggio con Manicone, bravo a sfruttare una palla in area di rigore insaccando alle spalle di Spada, che nulla può sulla conclusione ravvicinata. 

Passano due minuti e la Varesina ha la possibilità di raddoppiare con Orellana, ma il tiro a botta sicura termina di poco alto sulla traversa.

Pronta risposta dei neroverdi che al ventunesimo trovano il pareggio grazie ad un’autorete di Cosentino, sfortunato nell'anticipo, con la palla che finisce alle spalle di Basti, il cui tentativo di parata risulta vano.

Attimi di paura alla mezz’ora per un brutto infortunio dovuto ad uno scontro fortuito testa contro testa tra Compagnoni e Cosentino, entrambi costretti ad uscire dal terreno di gioco per essere condotti al vicino pronto soccorso per gli accertamenti del caso.

Il gioco rimane fermo per una decina di minuti, per soccorrere i due giocatori all'interno dell'area di di rigore della Varesina. 

L'occasione per ribaltare la partita capita sui piedi di Pastore al quaranteseiesimo ma la conclusione dell'attaccante neroverde sorvola la traversa di pochi centimetri. 

Nei sedici minuti di recupero concessi dall’arbitro Spinelli la Varesina riesce a tornare in vantaggio con Sali, che conclude dall’altezza del dischetto del calcio di rigore a botta sicura, mandando la palla all’angolo basso alla sinistra di Spada proteso in tuffo e portando i compagni all'intervallo sul punteggio di 2-1.

All’uscita dagli spogliatoi Mister Scalise sceglie Boccadamo al posto di Ayokoue per avere più soluzioni offensive e più velocità ma dopo soli due minuti i neroverdi sono costretti in dieci per l’espulsione di Pastore per doppia ammonizione.

Nonostante l’inferiorità numerica la Castellanzese continua a macinare gioco e a costruire per cercare il pareggio, sfiorato al settimo con Tirapelle, - servito da Mandelli - il cui tiro da dentro l'area di rigore sfiora il palo prima di uscire sul fondo.

Proteste neroverdi al nono, per un contatto sospetto in area tra Ciuffo e Boccadamo, sul quale l'arbitro lascia correre così come succede al quattordicesimo; questa volta è Robbiati a commettere fallo su Bigotto lanciato verso la porta, per il fischietto cuneese il contatto avviene pochi centimetri fuori area. Sulla seguente punizione, è ancora Robbiati a toccare il pallone con il braccio ma, anche in questo caso, il gioco prosegue, con Valsecchi che colpisce la traversa. 

Pochi minuti dopo è invece la Varesina a trovare il terzo gol, scaturito da un calcio d'angolo conquistato da Manicone; dalla bandierina il pallone giunge a Grieco che si accentra e tira dal limite dell'area, con il pallone che trova la deviazione di un difensore neroverde prima di terminare in rete.

Sotto di due gol e con un uomo in meno, la Castellanzese trova il gol del 3-2 con Vitali alla mezz'ora, annullato però dal guardalinee per una sospetta posizione di fuorigioco.

L'ultima emozione la regala Boccadamo, con una bella rovesciata dal dischetto del rigore che viene deviata in calcio d'angolo dal portiere avversario. 

Termina con la vittoria della Varesina per tre reti a uno il match del "Provasi", con i neroverdi usciti tra gli applausi del proprio pubblico, sempre presente a tifare con calore e passione. 

TABELLINO

CASTELLANZESE-VARESINA 1-3 (1-2)

RETI: 18’ pt Manicone (V), 21’ pt aut. Cosentino (C), 55’ pt Sali (V), 22' st Grieco (V)

CASTELLANZESE (3-5-2): Spada; Sassaro, Compagnoni (40’ pt Reggiori, 19' st Cerlesi), Bernardi; Tirapelle, Arrigoni (31' st Raso), Mandelli, Valsecchi (19' st Vitali), Ayokoue (1' st Boccadamo); Pastore, Bigotto. A disposizione: Poli, Duchini, Di Nardo, Arcangeloni. Allenatore: Manuel Scalise

VARESINA (4-2-3-1): Basti, Ciuffo, Robbiati, Cosentino (40’ pt Onkony), Perin; Grieco (36' st Polenghi), Guidetti; Sali (28' st Oboe), Orellana (40' st Angelini), Gasparri; Manicone (23' st Gatti). A disposizione: Buini, Buzzetti, Olivieri, Rodolfo Masera. Allenatore: Marco Spilli

ARBITRO: Lorenzo Spinelli di Cuneo; assistenti Marco Fontana di Schio e Enrico Rossetto di Schio

AMMONITI: 53’ pt Pastore (C) per proteste, 14' st Robbiati (V) per gioco scorretto, 43' st Ciuffo (V) per gioco scorretto

ESPULSI: 2' st Pastore (C) per doppia ammonizione

RECUPERO: 16’ + 5'


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore