/ Enogastronomia

Enogastronomia | 28 maggio 2023, 15:08

Nella sfida tra gelaterie ticinesi la tv viene a Busto e chiede consiglio alla prima campionessa mondiale

La troupe della Rsi va da Lucia Sapia per farsi spiegare le caratteristiche vincenti del gelato artigianale

Lucia Sapia nell'intervista a "Patti Chiari"

Lucia Sapia nell'intervista a "Patti Chiari"

La sfida tv tra gelaterie ticinesi passa anche in Italia, da Busto Arsizio: per farsi spiegare bene le caratteristiche di un gelato artigianale. La troupe di "Patti Chiari" della Rsi  - Camilla Contarini e Fabio Salmina - è infatti andata alla gelateria "Il Dolce Sogno" di viale Alfieri 28 per intervistare Lucia Sapia, «la prima donna a vincere la Coppa del Mondo del gelato nel 2008» ha motivato la scelta.

Che cosa accadeva nella puntata? «Una degustazione alla cieca, mette a confronto 8 gelaterie ticinesi:una sfida a colpi di cioccolato, pistacchio e fragola - si spiegava - Ma non solo: i giurati, capitanati dal co-fondatore della Coppa del mondo della gelateria, hanno anche acquistato di persona le dolci prelibatezze, per verificare con i propri occhi il servizio e la presentazione del gelato. E poi i prezzi: quanto costano coni e coppette alle nostre latitudini? E quali sono le gelaterie più generose in fatto di abbondanza?».

Il tema chiave è però l'artigianalità del gelato. Ecco la tappa da una vera esperta, sancita appunto dalla competizione internazionale.

«Le materie prime per me sono la prima cosa» precisa subito Lucia Sapia, conducendo in un viaggio tra fragole e cioccolato e massima attenzione alla qualità. Telecamere puntate sulla maestria che le ha permesso di ottenere riconoscimenti importanti quali i Tre Coni del Gambero Rosso per quattro volte di seguito, assieme all'apprezzamento dei clienti. 

I. P.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore