/ Storie

Storie | 12 aprile 2023, 10:00

La birra che vuole ridare un futuro è pronta: Prison Beer debutta al Baff

L'annuncio dato da "La Valle d'Ezechiele", che aiuta i detenuti a trovare lavoro e una nuova vita. Domenica l'evento, prima però la messa con don Mazzi

La birra che vuole ridare un futuro è pronta: Prison Beer debutta al Baff

Prison Beer fa il debutto come una vera star: al festival del cinema di Busto. A dare l'annuncio è la Valle d'Ezechiele: è nata appunto la Prison Beer «da un'amicizia con Kuaska e da un’alleanza sempre stretta con The Wall, che ha preso a lavoro Antonio: nostro dipendente in distacco da loro, per la produzione della nostra birra… che porta il suo nome: Antonio!».

La presentazione avverrà domenica 16 alle 18 nello stand del Baff in piazza San Giovanni: ci sarà uno spazio per assaggiare la birra «Saranno presenti le autorità comunali, il prefetto di Varese, forse lo stesso don Antonio Mazzi, e… i protagonisti della più celebre serie tv del momento, ospiti del Festival - spiega l'associazione - Mai come questa volta abbiamo da ringraziare la GreenMarketing, che ha vestito la nostra birra di eloquente eleganza: grazie! Vi aspettiamo!».

Don Mazzi è atteso, anche perché prima dell'evento c'è un momento tanto tradizionale quanto fondamentale a Fagnano: la messa della Divina Misericordia. «La domenica dopo Pasqua il nostro capannone si trasforma in luogo di preghiera e intercessione per tutti i carcerati - si ribadisce - Quest’anno abbiamo tra noi a celebrare la messa don Antonio Mazzi, che non ha certo bisogno di presentazioni. Siamo davvero lieti abbia deciso di essere con noi. Vi aspettiamo domenica alle 16 in cooperativa».

Poi, tutti a brindare a Busto.

 

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore