/ Meteo e ambiente

Meteo e ambiente | 08 febbraio 2022, 12:30

Il Centro Geofisico Prealpino e il Multisala Miv portano i varesini sulla Luna: il telescopio del Campo dei Fiori in diretta al cinema

Un'iniziativa unica quella presentata oggi e che partirà nella notte magica di San Valentino: sei serate di plenilunio da vivere con le immagini riprese in tempo reale del telescopio della Società Astronomica Schiaparelli. Crateri, mari e montagne e l'area dell'allunaggio per un viaggio nello spazio

Il Centro Geofisico Prealpino e il Multisala Miv portano i varesini sulla Luna: il telescopio del Campo dei Fiori in diretta al cinema

Il Centro Geofisico Prealpino e il Multisala Miv portano i varesini sulla Luna. Il nostro satellite, con tutta la sua magia, sarà protagonista indiscusso di un'iniziativa senza precedenti: in diretta sul maxi schermo del cinema Miv saranno proiettate le immagini che il telescopio della Società Astronomica Schiaparelli dal Campo dei Fiori catturerà grazie alla sua sofistica strumentazione.

E' l'iniziativa, presentata questa mattina in sala Nettuno, che a partire da una notte speciale come quella di San Valentino trasformerà il cinema in un grande telescopio aperto a tutti: sarà infatti assistere in diretta dal telescopio comodamente seduti sulle poltroncine a una viaggio unico tra mari, crateri, canyon, montagne e angoli celebri, come la zona dell'allunaggio, del nostro satellite.

L'iniziativa, che sancisce l'inizio della collaborazione tra Centro Geofisico Prealpino e il Multisala Miv, vedrà in programma sei serata da qui a luglio: le date sono quelle dei pleniluni - 14 febbraio, 18 marzo, 16 aprile, 16 maggio, 14 giugno e 13 luglio - e avranno inizio alle 20.30 (biglietti 5 euro, con aperitivo 20, acquistabili sul sito del Miv). Le immagini saranno accompagnate dalle descrizioni e dagli aneddoti degli esperti della Schiaparelli.

A presentare l'iniziativa erano presenti Andrea Cervini, responsabile del Miv, e dai volontari e ricercatori Paolo Galli, Luca Ghirotto e Luca Buzzi. «Mio zio Augusto Caravati - ha detto Cervini durante la presentazione - costruì l'osservatorio astronomico al Campo dei Fiori negli anni Sessanta e sarebbe felice di essere ricordato così a un anno dalla sua scomparsa».

«Sarà l'occasione per scoprire i segreti del nostro satellite e di assistere in diretta al telescopio in azione - hanno aggiunto i tre esperti - Iniziamo da San Valentino con la scoperta della Luna associata alle emozioni e al romanticismo di chi ha sempre sognato di trovarsi con la persona amata sotto un cielo stellato a contemplarla».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore