/ Politica

Politica | 09 luglio 2024, 19:48

Danni del maltempo anche a Varese: «Regione intervenga subito». Sì unanime del Pirellone

Via libera in Consiglio alla mozione urgente presentata da Giuseppe Licata (Italia Viva), insieme ai colleghi varesini Samuele Astuti (Pd) e Luca Ferrazzi (Lombardia Migliore). La richiesta: «Regione intervenga urgentemente anche con risorse proprie e chieda lo stato di emergenza»

Da sinistra, Astuti, Licata e Ferrazzi

Da sinistra, Astuti, Licata e Ferrazzi

Il Consiglio regionale approva all’unanimità la richiesta di attivarsi al più presto a sostegno dei territori colpiti duramente dal maltempo, compresa la provincia di Varese.
Giuseppe Licata (Italia Viva), insieme ai colleghi varesini Samuele Astuti (Pd) e Luca Ferrazzi (Lombardia Migliore), ha presentato una mozione urgente sottoscritta anche da una decina di colleghi di minoranza con cui si impegna il governatore Attilio Fontana e la giunta a verificare la possibilità di chiedere lo stato di emergenza e di valutare l’opportunità di contribuire a sostenere l’attuazione dei primi interventi.

I temporali che si sono abbattuti domenica scorsa su una vasta area del territorio lombardo hanno causato danni importanti e forti disagi ai cittadini delle province di Como, Lecco, Milano e, con particolare intensità, di alcune aree della provincia di Varese. Colpiti in particolare il capoluogo, Malnate e Tradate.
Oltre 340 gli interventi complessivi dei Vigili del fuoco, tra alberi abbattuti e soccorso alle persone.

Da ciò la richiesta degli esponenti di minoranza di «attivarsi con sollecitudine, affinché gli organismi preposti predispongano una puntuale valutazione dei danni arrecati a edifici e infrastrutture pubbliche, alle infrastrutture di collegamento e di servizio, alle proprietà private ed alle attività produttive» e di «verificare la possibilità di chiedere al governo il riconoscimento dello stato di emergenza, con conseguente ristoro dei danni».
La mozione, illustrata in aula dal primo firmatario Licata, invitava inoltre a «valutare l’opportunità di contribuire a sostenere l’attuazione dei primi interventi, procedendo con lo stanziamento di risorse autonome regionali a favore dei territori più colpiti» e a «garantire un canale di comunicazione costante e diretto con gli enti locali coinvolti, al fine di condividere aggiornamenti e informazioni tempestive da assicurare alla cittadinanza interessata».

Ferrazzi ha chiesto, tramite un emendamento, che «in previsione dell’assestamento di bilancio», si valuti l’opportunità di «istituire forme di sostegno economico destinati a enti, aziende e privati per la stipula di forme assicurative volte alla copertura di eventi calamitosi ed eventi atmosferici estremi».

La mozione, discussa insieme a quella presentata da Anna Dotti (Fratelli d’Italia) riferita in particolare alla zona del Comasco, è stata approvata con voto favorevole unanime dell’assise.

Riccardo Canetta

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore