/ Cronaca

Cronaca | 09 luglio 2024, 12:35

Blitz dei carabinieri a Mondonico, in manette un piccolo boss dello spaccio nei boschi della Valganna

I carabinieri della Compagnia di Luino, insieme ai militari Cacciatori "Sicilia", hanno arrestato uno spacciatore di nazionalità marocchina e smantellato un bivacco nei pressi della Statale 233 che serviva da base per lo smercio di hashish, eroina e cocaina in zona. Rinvenuti droga e un machete

Blitz dei carabinieri a Mondonico, in manette un piccolo boss dello spaccio nei boschi della Valganna

Nel quadro dei servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Provinciale dei carabinieri di Varese, con il prezioso supporto delle Squadre Cacciatori che già nei giorni scorsi hanno permesso di individuare un nuovo bivacco di spaccio nei boschi tra Laveno Mombello e Cittiglio e arrestare due pusher, l’ulteriore attività di contrasto al traffico di stupefacenti ha consentito di smantellare una nuova piazza di spaccio in località Mondonico, in Valganna, a breve distanza dalla statale 233 e dalla strada che conduce a Bedero Valcuvia, con l’arresto, nel pomeriggio di giovedì 4 luglio, di uno spacciatore di origine marocchina considerato un piccolo “capetto” di zona.

La pianificazione delle specifiche operazioni è stata avviata anche grazie alle segnalazioni di cittadini residenti nella zona che hanno consentito di restringere il campo di ricerca nella fitta vegetazione del bosco rispetto al movimento di veicoli sospetti rispetto al consueto ed intenso via vai della circolazione stradale.

I servizi di paziente osservazione hanno così permesso di attualizzare l’attività di spaccio da parte di due soggetti e circoscrivere l’area da parte della squadra Cacciatori “Sicilia”, intervenuta a supporto dei carabinieri della Stazione di Cuvio. Uno dei due pusher, quello meno importante, è riuscito a darsi alla rocambolesca fuga gettandosi verso un pericoloso dirupo, mentre il secondo, su cui erano state concentrate la maggior parte delle attenzioni, è stato bloccato nonostante abbia tentato ripetutamente di sottrarsi all’arresto in flagranza di reato.

Le conferme info-investigative sul secondo soggetto sono arrivate velocemente una volta giunti nella caserma della Compagnia di Luino ed eseguito il foto segnalamento, che ha permesso di validare l’identità dello spacciatore, un pericoloso pregiudicato con numerosi precedenti di polizia per reati di spaccio: l'uomo è risultato inoltre in possesso di sei alias, ovvero identità personali false fornite nel passato, e destinatario di diversi provvedimenti di espulsione prefettizia, mai andati a buon fine per il continuo vivere in errante semi clandestinità nelle province di Milano, Monza Brianza e Varese.

Durante il tentativo di fuga, l’arrestato, ormai vistosi braccato, ha tentato di disfarsi di due marsupi contenenti uno 1300 euro in contanti quale provento di spaccio, l’altro alcune centinaia di grammi di stupefacente tra eroina, cocaina e hashish, entrambi recuperati prontamente. Presso il bivacco, inoltre, sono stati anche sequestrati ben sei telefoni cellulari, un machete e il consueto materiale per il confezionamento e la pesatura delle sostanze illecite smerciate attraverso le repentine apparizioni a bordo strada.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, volte soprattutto ad una compiuta identificazione tramite il foto-segnalamento, è stato condotto nella Casa Circondariale di Varese. La sua posizione sarà valutata e giudicata dall’Autorità Giudiziaria di Varese a cui l’arrestato è stato subito messo a disposizione in attesa della convalida avvenuta sabato 6 luglio a cura del gip Marcello Buffa che ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Anche in questa circostanza è stata curata la rimozione di tutto il materiale del bivacco per riconsegnare il bosco ai suoi legittimi fruitori e, nel caso in particolare, sono state attivate tutte le procedure amministrative affinché, quando la processualità penale lo consentirà, l'uomo possa essere rimpatriato, dando così esecuzione alle pregresse pendenze di espulsione.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore