/ Valle Olona

Valle Olona | 24 febbraio 2024, 16:01

«Marco è qui con noi, in biblioteca. E lo sarà sempre»

All'intitolazione della biblioteca di Solbiate a Marco Dettoni tanta commozione, la gratitudine dei genitori e una certezza: «Oltre che prezioso custode, sarà ancora ispiratore»

Il quadro di Marco donato all'amministrazione

Il quadro di Marco donato all'amministrazione

Anche l'ultimo messaggio di Marco Dettoni per la sua collega era per quei locali dove ogni giorno si rinnovava la bellezza di leggere, imparare e crescere a Solbiate Olona.

«Posso fare qualcosa per te?», gli scrisse Pina Tammaro. E lui rispose, a colpo sicuro: «La biblioteca».

Quella biblioteca che amava profondamente e che oggi è stata intitolata all'uomo a due anni dalla sua scomparsa (LEGGI QUI). Marco era di Cardano al Campo, ma con Solbiate aveva un rapporto speciale attraverso questi spazi, queste persone. Oggi c'erano i genitori, Dino e Maria, che hanno donato il ritratto realizzato dal pittore Giuseppe Battistella. Hanno voluto ringraziare il sindaco Roberto Saporiti e tutta l'amministrazione: «Questa decisione è senza dubbio, un importante riconoscimento dell'impegno che Marco ha profuso per lo sviluppo di questa Biblioteca e per le varie attività culturali e ricreative che ha organizzato per tutti i Cittadini di Solbiate Olona. Diverse persone hanno avuto la fortuna di conoscere personalmente Marco ed apprezzare l'impegno nel suo lavoro e la grande disponibilità ad aiutare, chiunque lo richiedesse, per le più disparate necessità».

Ecco il motivo del dono: «Affinché Marco sia sempre presente in questo luogo e possa essere ricordato e conosciuto da tutti gli operatori e i frequentatori della Biblioteca, noi abbiamo pensato di donare, alla Biblioteca stessa, un quadro... Marco continuerà ad essere un prezioso custode, nonché ispiratore per tutti gli operatori e fruitori di questa Biblioteca. Auguriamo alla Biblioteca "Marco Paolo Dettoni" di continuare ad essere un importante punto di riferimento socio culturale per i cittadini Solbiatesi e rimanere sempre un prezioso tesoro per Solbiate Olona».

Solbiate è decisa a custodire questo tesoro come faceva lui: seminando, guardando avanti. Come per l'iniziativa Nati per leggere: quanti ragazzi oggi in biblioteca sono quei bimbi appena nati a cui le mamme raccontavano storie tenendo tra le mani i libri della biblioteca.

Lui sapeva trasmettere tutto questo. I genitori ne raccontano l'immensa voglia di apprendere, scoprire, la passione per il cinema sconfinata. 

La collega Pina usa questi sostantivi per lui: «Gentilezza, delicatezza, competenza... Se non sapeva una cosa, andava subito a cercare per provare ad aiutare». 

Presente anche l'ex sindaco Giuseppe Bianchi, che lo assunse: «Era il 2006, lui aveva già fatto volontariato. Fece il concorso per lavorare qui. Era appassionato e gli abbiamo dato carta bianca».

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore