/ Scuola

Scuola | 24 gennaio 2024, 16:23

Alessandra Sonia Romano porta il violino della Shoah all’Ima Castellanza

La violinista si è esibita, insieme all’attrice e doppiatrice Elda Olivieri, nel racconto della storia di Eva Maria ed Enzo Levy Segre in occasione della Giornata della Memoria

Alessandra Sonia Romano porta il violino della Shoah all’Ima Castellanza

Gli alunni della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Castellanza hanno potuto assistere a una performance unica e davvero toccante: nell’ambito delle iniziative per la Giornata della Memoria, la violinista Alessandra Sonia Romano e l’attrice e doppiatrice Elda Olivieri hanno fatto rivivere la storia di due giovani ebrei fuggiti da Torino a Tradate.

Al centro di tutta la vicenda, un pregiato violino che nasconde un segreto al suo interno: un cartiglio, un messaggio segreto inviato da Enzo Levy alla sorella Eva Maria, separati una volta arrivati al campo di concentramento di Auschwitz. Una storia tragica, terminata con la morte di entrambi i protagonisti, raccontata dalla viva voce del protagonista: il violino, soprannominato il violino della Shoah, proprio quello suonato dalla musicista Alessandra Sonia Romano agli alunni dell’istituto.

La memoria di questo violino e di questa storia è salva grazie all’ingegnere milanese Carlo Alberto Carutti, appassionato di arte e collezionista di strumenti a corda, che l’ha ritrovato nel 2014 presso un antiquario di Torino. Il mecenate ha donato il violino al Museo Civico ‘Ala Ponzone’ di Cremona e ha deciso di fare della violinista una vera e propria ambasciatrice musicale della Shoah, per tenere viva la memoria e fare in modo che la storia non si ripeta.

Gli alunni della scuola hanno avuto l’opportunità di ascoltare la voce del violino della Shoah, di assistere al racconto attraverso la lettura di alcuni brani tratti dal libro ‘Il violino di Auschwitz’, che ricostruisce la storia di Eva Maria e di Enzo Levy, e hanno potuto osservare davvero da vicino lo strumento, intravedendo il cartiglio apposto dentro allo strumento.

La rappresentazione è stata il dono che due nonni di un'alunna dell'istituto hanno voluto fare alla scuola. L’iniziativa si inserisce in una serie di attività in occasione della Giornata della Memoria, non ultima la visita del Memoriale della Shoah di Milano - Binario 21 da parte delle classi terze.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore