/ Politica

Politica | 02 febbraio 2023, 17:03

Romana Dell'Erba lancia Varese-Cortina 2026: «Alle Olimpiadi partecipiamo con le nostre imprese»

La candidata varesina di Fratelli d'Italia propone le idee da portare sul tavolo regionale per permettere un coinvolgimento anche del nostro territorio nell'evento sportivo planetario che si svolgerà fra tre anni

Romana Dell'Erba lancia Varese-Cortina 2026: «Alle Olimpiadi partecipiamo con le nostre imprese»

Il tempo corre e mancano solo tre anni a un evento di portata planetaria che coinvolgerà la Regione Lombardia: le Olimpiadi di Varese-Cortina 2026.

Varese-Cortina? No, non c’è alcun errore di stampa. A spiegarlo è Romana Dell’Erba, unica candidata espressione del Circolo di Varese di Fratelli d’Italia alle elezioni regionali che si terranno il 12 e 13 febbraio prossimi, che nel suo tour pre-elettorale sta raccogliendo anche questa battaglia: «Fin dal momento dell’assegnazione ufficiale a Lombardia e Veneto di questo evento sportivo mondiale, nelle parole dei suoi rappresentanti istituzionali Varese ha dichiarato di voler recitare un ruolo da co-protagonista. Si tratta di un’aspirazione legittima, ma continuo a chiedermi come la nostra città e la nostra provincia abbiano intenzione di far seguire i fatti alle parole».

«Primo: Varese non sarà direttamente coinvolta negli eventi sportivi. Secondo: logisticamente, al di là della fondamentale presenza sul territorio dell’aeroporto di Malpensa, approdo della maggior parte degli arrivi di atleti, addetti ai lavori e spettatori, città e provincia non saranno certo favorite, vista l’enorme distanza che c’è tra noi e il cuore della maggior parte delle gare. E allora come possiamo pensare di essere scelti? Le persone non verranno da noi per grazia ricevuta: ci vogliono delle idee, ci vogliono dei progetti».

I quali, secondo Romana Dell’Erba, devono seguire una doppia direzione: l’attrattività e le imprese, perché «siamo noi a dover trovare degli argomenti validi per essere “ammessi” alle Olimpiadi». 

Per quanto riguarda la prima: «Sottolineo l’esigenza di iniziare già oggi con azioni precise e puntuali di incoming turistico. Perché venire a Varese? Perché Varese è bellissima, perché a Varese si sta bene, perché può essere vantaggiosa per gli allenamenti o per le preparazioni. Dobbiamo comunicare cosa abbiamo da offrire, dobbiamo dare un motivo alle persone che pianificheranno il viaggio in Italia e sbarcheranno a Malpensa per considerare l’opportunità di farci visita. Urge, innanzitutto, una mappatura delle strutture ricettive e sportive a nostra disposizione».

Ancora più importante il secondo punto, sempre nell’ottica della montagna che va a Maometto e non viceversa: «Alle Olimpiadi noi dobbiamo partecipare con le nostre imprese - prosegue Romana - perché l’opportunità di creare business e portare lavoro è troppo ghiotta per non essere pensata e sfruttata a dovere. Vanno organizzate reti di Piccole e Medie Imprese, con il coinvolgimento delle associazioni di categoria, che abbiano la forza di prendere parte ad appalti ed eventi, prevedendo a livello istituzionale bandi e finanziamenti a tassi agevolati, in modo da attenuare i costi di partecipazione». 

«E ancora - conclude Romana, restando al campo degli eventi - perché non essere attori protagonisti, sempre con le nostre imprese, di un evento collaterale, un “Fuori Milano-Cortina” sullo stile del “Fuori Salone” che avviene per il Salone del Mobile? Sarebbe il terreno ideale per le aziende del territorio per presentare le proprie peculiarità, farsi conoscere e creare un vero ritorno per Varese e per il Varesotto. Un progetto del genere è in discussione: non perdiamo l’occasione di farne parte».

Informazione politico elettorale

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore