/ Sport

Sport | 06 giugno 2024, 14:20

Il gigante Meneghin e il piccolo grande uomo del ciclismo Agazzi: ecco i premi del Panathlon Club La Malpensa

Oltre al campionissimo del basket e all’anima del Team Valle Olona, il Club attribuirà riconoscimenti al giornalista Giovanni Cortinovis (fra l’altro, ex ufficio stampa Pro Patria) e all’allenatore della Folgore Legnano, Rocco Amendolara. Il presidente, Sergio La Torre: «Agazzi è simbiosi tra sport, associazionismo e solidarietà. Riceve il riconoscimento mentre il suo Team Valle Olona organizza il Campionato Italiano Amatori Master». Consegne il 12 giugno

Sergio La Torre con il past president Panathlon, Giovanni Castiglioni

Sergio La Torre con il past president Panathlon, Giovanni Castiglioni

Andranno a Dino Meneghin e a Giancarlo Agazzi, anima del Team Valle Olona e del Valle Olona Day, le onorificenze annuali del Panathlon Club La Malpensa. Che, oltre che ad assegnare la Fiamma Panathlon, intitolata a Sergio Allegrini, e il premio “Giancarlo Castiglioni”, attribuirà anche due premi “fair play”, uno al giornalista Giovanni Cortinovis (già Ufficio stampa della Pro Patria, penna di Motosprint, Gazzetta delle Sport ed Eco di Bergamo, autore di un volume, “North West 200” su una delle corse motociclistiche più spettacolari e adrenaliniche al mondo, fra case e paesaggi dell’Ulster, VEDI QUI) e uno all’allenatore della Folgore Legnano, Rocco Amendolara (esempio di passione per il calcio e di attenzione generosa alle persone).

«Riuniamo – annuncia il presidente Sergio La Torre – quasi tutti i nostri riconoscimenti nel “Panathlon day”. Il 12 giugno è data fondamentale per i 380 Panathlon nel mondo, i 360 in Italia e, naturalmente, per noi che abbracciamo il territorio da Sesto a Rho. Di Meneghin si sa tutto, il suo è ovviamente un premio alla carriera. La figura di Agazzi è simbiosi perfetta tra sport, associazionismo e solidarietà. Riceve il riconoscimento in un momento particolare, visto che il suo Team Valle Olona organizzerà il prossimo Campionato Italiano Amatori Master, evento che patrocineremo (VEDI QUI)».

Ad Agazzi va un’onorificenza “corale”. «Tipicamente – precisa il past president Panathlon, Giovanni Castiglioni – va a figure con profilo sportivo e/o imprenditoriale. Dietro al riconoscimento ci sono la famiglia di Giancarlo Castiglioni, Assb, l’Accademia di Pattinaggio, i Panathlon La Malpensa e Varese, Lions, Ardor e Famiglia Bustocca».

Attenzione alle persone, oltre che agli aspetti tecnici e ai risultati sportivi, fra le motivazioni dei premi Fair play. Il ricavato del libro di Cortinovis (l’operazione editoriale è sostenuta dallo stesso autore) servirà all’acquisto di un defibrillatore. «Amendolara – ha aggiunto La Torre – è stato molto vicino a un giocatore in difficoltà che purtroppo si è tolto la vita. Il suo impegno è stato riconosciuto e apprezzato dalla famiglia dello scomparso. Il cui fratello, pur proveniente da una categoria superiore, ha scelto di giocare alla Folgore. Per potere concretizzare la cosa, Amendolara ci ha messo del suo. Un esempio di come, nello sport, sia possibile coltivare i rapporti umani anche in circostanze particolarmente dolorose».

Il Panathlon day si svolgerà mercoledì 12 giugno al Knights Playground del parco Falcone Borsellino, a Legnano. «Questo perché, meteo permettendo, vorremmo proporre anche un match di basket femminile, un derby tra Canegrate e  Pro Patria. Naturalmente e di nuovo all’insegna del fair play. A seguire ci trasferiremo a villa Jucker per i riconoscimenti».

In via di definizione il “piano B”, da attivare in caso di pioggia.

Stefano Tosi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore