/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 26 febbraio 2024, 20:30

FOTO. La Compagnia Vittorio Tosto alla bacchetta di Mino Manni: un trionfo

È stata un successo la performance di domenica al Museo del Tessile con La Ponchielli. Azzeccata la regia dell’attore Manni: «Il mio intervento è stato solo quello di creare un legame tra le varie scene cantate che potesse far comprendere la storia anche a chi non conosce quest' opera splendida. Ma durante le prove, lavorando e curando i duetti e gli assoli dei vari personaggi, mi sono reso conto anche di quanto le opere pucciniane, sebbene scritte più di un secolo fa, siano di una forza, di una potenza e di una modernità insuperabili»

FOTO. La Compagnia Vittorio Tosto alla bacchetta di Mino Manni: un trionfo

Un successo di pubblico e critica. Pienone ieri pomeriggio al museo del tessile per la Tosca della Ponchielli. Applaudita la “Compagnia di Canto Vittorio Tosto” con Laura Scotti (intensa e volitiva Floria Tosca), Antonio Signorello (travolgente ed emozionante Mario Cavaradossi), Giulio Lee (prepotente ed impressionante Barone Scarpia) e Francesco Rumi (puntuale ed espressiva voce narrante).
La regia, firmata da Mino Manni, è riuscita a sintetizzare in 90 minuti la ricca e fitta trama dell’opera sottolineando i cambi di luogo e di tempo attraverso le luci e le immagini proiettate da Claudio Colombo. Inoltre ha saputo intrecciare con notevole efficacia il ritmo narrativo tra le parti cantate, suonate e recitate, dando espressivo risalto alla gestualità dei cantanti in base alla tecnica prosastica che Al Pacino ha sintetizzato così :”A lot of acting is private time”.
La pianista Angiolina Sensale ha saputo sottolineare i colori orchestrali dell’ impervia partitura pucciniana con dovizia di particolari sonori, sapendo guidare e sostenere la compagine con sapiente piglio direttoriale.

Note di regia a cura di Mino Manni
L'idea di pensare a una messa in scena della Tosca per Mino Manni è nata dal desiderio di avvicinarsi, dopo diverse regie di prosa e una esperienza pluridecennale di attore, a un mondo da lui poco frequentato, ma che ha sempre amato alla follia: quello dell'opera lirica. E Tosca è una delle opere più belle di Puccini.

«Il mio intervento quindi - ha spiegato il regista - trovandomi a lavorare con cantanti meravigliosi come Antonio Signorello, Laura Scotti, Giulio Lee, è stato solo quello di cercare di creare un legame tra le varie scene cantate che potesse far comprendere la storia anche a chi, spero pochi, non conosce quest' opera splendida. Ma durante le prove, lavorando e curando i duetti e gli assoli dei vari personaggi, mi sono reso conto anche di quanto le opere pucciniane, sebbene scritte più di un secolo fa, siano di una forza, di una potenza e di una modernità insuperabili».

Inevitabile quindi pensare agli abusi contro le donne , le vessazioni, i tremendi raggiri del potere quando si erge su chi è debole e non riesce a difendersi (Scarpia/Tosca e Scarpia/ Cavaradossi), l'amore viscerale e travolgente dei due protagonisti (Cavaradossi/Tosca) e la tragedia finale in cui il protagonista viene fucilato per motivi politici (come non pensare alla Russia di oggi e a tutti gli oppositori caduti perché erano contro il regime?)

«Voglio ricordare - ha concluso - anche il "grande vecchio sagrestano" Francesco Rumi che con il suo incenso e i suoi passi felpati ha introdotto il pubblico nel fulcro della storia. Con la musica della splendida maestra Angiolina Sensale abbiamo potuto così, insieme al pubblico, ripercorrere ancora una volta una storia, amata, immortale. D'altronde che mondo sarebbe se non si potesse "vivere di arte"?».

Il 17 marzo “I Giovani all’opera”

Il prossimo appuntamento con La Ponchielli è per domenica 17 marzo alle 16.45 sempre alla Sala conferenze del Museo del Tessile con “I giovani all’opera”: un concerto dedicato ai giovani talenti selezionati nel ricco vivaio musicale costituito dalle scuole medie, i Licei, i Conservatori di Musica oltre ad alcuni artisti emergenti che si esibiranno con i loro cavalli di battaglia.

Laura Vignati

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore