/ Salute

Salute | 23 marzo 2023, 11:27

Sono undici (e molto motivati) i nuovi volontari Avo in servizio negli ospedali di Asst Sette Laghi

Una nuova squadra dell'Associazione Volontari Ospedalieri si è messa in gioco, dopo il corso di formazione e il tirocinio. Una grande mano in più per garantire ascolto, compagnia e aiuto in ogni momento a chi è ricoverato

Sono undici (e molto motivati) i nuovi volontari Avo in servizio negli ospedali di Asst Sette Laghi

Come ogni anno, AVO (l'Associazione Volontari Ospedalieri) ha aperto la campagna di reclutamento per nuovi volontari.  

All'appello, si sono presentati in 11. Hanno frequentato il corso di formazione, svoltosi tra ottobre e gennaio, e poi il tirocinio, affiancati da volontari esperti. Adesso sono ufficialmente in servizio, chi in Pronto Soccorso, chi in Medicina, Neurochirurgia, Nefrologia e Dialisi e chi nel servizio dedicato all'accoglienza.

«Sei degli undici volontari che si sono uniti alla grande squadra di AVO hanno chiesto di andare a rinforzare la schiera dei nostri in servizio in Pronto Soccorso - commenta il Presidente di AVO Varese, Angelo Rossi - Prima facevamo più fatica a trovare persone disponibili a confrontarsi con una sede tanto difficile: la pandemia ha contribuito a far cambiare le prospettive.

Il volontario in PS è in prima linea con il personale e aiuta i pazienti ad affrontare meglio un percorso che, per definizione, comporta incertezza e preoccupazione. Dà inoltre un contributo decisivo nel far comprendere ai pazienti le dinamiche del servizio, ad accettare i tempi necessari all'inquadramento diagnostico o di osservazione, a capire la gestione delle priorità».

La pandemia, del resto, ha influito più in generale sulla scelta di tutti i nuovi volontari AVO di mettersi in gioco: per quanto siano state reintrodotte le visite ai pazienti e l'accesso ai caregiver, la presenza dei volontari nei reparti è preziosa per garantire ascolto, compagnia e aiuto in ogni momento a chi è ricoverato, proprio quello che più è mancato durante gli anni difficili dell'emergenza, quando poteva essere garantito solo dal personale sanitario. 

«I nostri volontari, vecchi e nuovi, sono ancora più motivati: gli ultimi anni hanno messo ancora più in evidenza l'importanza della loro presenza. Siamo orgogliosi dello spirito con cui affrontano i loro turni nei reparti e ringraziamo il personale di Asst Sette Laghi per come ci ha accolto e per averci fatto sentire davvero parte della squadra».

«Ringrazio AVO per la sua storica collaborazione con i nostri Ospedali - tiene a dire il Direttore SocioSanitario di Asst Sette Laghi, Barbara Lamperti - e do il benvenuto ai nuovi volontari. La loro presenza non è solo preziosa per i pazienti e di supporto per gli operatori, ma è molto di più: è il segno tangibile dell'affetto e della fiducia che lega la nostra Azienda a questo territorio, e quindi la premessa migliore per affrontare le difficoltà presenti e conquistare il futuro».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore