/ Malpensa

Malpensa | 03 febbraio 2023, 17:27

A Malpensa la protesta dei lavoratori tra i passeggeri: «Con il cambio di appalto a rischio i nostri diritti»

Il trasferimento del personale dei servizi a terra da una società all'altra ha scatenato la contestazione

A Malpensa la protesta dei lavoratori tra i passeggeri: «Con il cambio di appalto a rischio i nostri diritti»

La manifestazione è stata eclatante. È avvenuta a Malpensa, indetta e sostenuta da Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Cup e Fly, sui due piani dell’aeroporto. Meta, i banchi di registrazione di EasyJet. Protagonisti, dipendenti di Airport Handling, società alla quale è stata preferita, da EasyJet, una concorrente, Ags. Sono i lavoratori dei servizi a terra.

Perché la protesta? Il passaggio dei dipendenti al soggetto subentrante sarebbe garantito. Ma a condizioni e tutele diverse, peggiorative, rispetto a quelle vissute e calcolate finora. A rischio - si è detto- sono i diritti acquisiti.

In particolare, l’offerta di Ags sarebbe inferiore per circa il 30 per cento (con ciò che ne consegue sui compensi ai dipendenti). Applicazione iniqua della clausola sociale, secondo i promotori della protesta: se una società perde un cliente, per la salvaguardia del lavoro, i lavoratori, formalmente licenziati, dovrebbero essere trasferiti alla società entrante. Però con precise garanzie. O si dovrebbero dimostrare reali esuberi.

Sul passaggio dei servizi: «EasyJet ha tanti interlocutori, ma la cooperativa entrante non fornisce le stesse tutele. Qualcosa è sfuggito di mano». 

Check, lost and found, piazzale: questi i servizi coinvolti.

«Ci troviamo di fronte a un dumping sociale di fatto. Ci hanno detto che Ags non firmerà. Parliamo di persone che, dopo anni di lavoro e progetti, prenderanno retribuzioni inferiori».

Stefano Tosi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore