/ Altri sport

Altri sport | 10 giugno 2024, 12:59

FOTO. Sport, accoglienza e... sogno alla festa del Centro studi karate

Arti marziali e danza hanno preso casa, per due giorni, al Teatro Fratello Sole. Praticanti di ogni età hanno dato vita ai personaggi di “Alice nel paese delle meraviglie”, grazie all’evento che chiude la stagione della società, prima delle attività estive. Ovazione per l’ospite d’onore, il campione con sindrome di Down Mattia Allesina. Il direttore tecnico Csk, Paolo Busacca: «Vincere e accogliere, cerchiamo di fare entrambe le cose»

FOTO. Sport, accoglienza e... sogno alla festa del Centro studi karate

«Che cosa ti è piaciuto di più, quando hai iniziato a praticare il karate?». «L’inclusione». Applauso immediato e scrosciante. Domanda di Angelo Petazzi, presentatore della festa Csk – Centro studi karate al Teatro Fratello Sole. Risposta dell’ospite d’onore Mattia Allesina, atleta di Busto Arsizio con sindrome di Down, in forza alla Ckoss Polihandy, due volte campione europeo, un palmarès che include titoli italiani e medaglie mondiali. Ovazione di un pubblico che ha affollato per due volte, sabato sera e domenica pomeriggio, la sala di via D’Azeglio, stringendosi a gruppi di karate e danza, con rispettivi allenatori e allenatrici, che sono benzina nel motore Csk (foto in fondo).

«È bello vincere, noi cerchiamo di farlo. Ed è bello includere, come ha detto Mattia. Sono filosofie diverse e impegnative, le portiamo avanti entrambe» ha sintetizzato il direttore tecnico, Paolo Busacca, subito prima che la presidente del sodalizio, Patrizia Taddeo, si rivolgesse agli intervenuti con un sintetico ed eloquente «Grazie».

Pubblico numeroso e partecipe, sono stati ben oltre 600 gli spettatori dei due eventi. Convinti nell’accompagnare e premiare le esibizioni di tutti, dagli agonisti ai bimbi, dalle formazioni di danza acrobatica a quelle con piccole che ancora frequentano l’asilo, fino ai diversamente giovani del karate evergreen.

Coreografie ispirate ai personaggi di “Alice nel paese delle meraviglie”, più di 20 esibizioni, regia di Andrea Dell'Orto e Gilberto Galli, due parole chiave: “sogno”, con riferimento alle potenzialità e al talento dei più giovani, e “responsabilità”, richiamo agli adulti. Un comandamento per tutti: trasformare l’impossibile in possibile.

I saluti finali sono risultati gioiosamente difficili: il palcoscenico ha contenuto a stento, per la foto di gruppo, i partecipanti allo spettacolo/esibizione («…e i nostri iscritti a karate presenti qui sono il 30 per cento del totale» ha notato Busacca). Menzione per i risultati sportivi, tra piazzamenti di prestigio di singoli atleti e squadre ai campionati nazionali di Padova (Niccolò Gallazzi, Andrea Castiglioni, Nicolò D’Aiutolo, Sofia Allevi, Giancarlo Pirro, Annalisa Genellina, Andrea Castiglioni, Riccardo Clementi, Stefano Recchioni, Emanuele Dierna, da segnalare il terzo gradino del podio nel kata a squadre – Serie A – Cinture nere con Emanuele Dierna, Marco Labbate e Stefano Recchioni). Tra le 60 società partecipanti, il Csk ha raggiunto la decima posizione, mentre ai regionali è arrivato al secondo posto. Prima posizione, in casa, al Trofeo “Karate donna” e “Alto milanese” (vedi QUI).

Sul fronte danza e acrobatica, podio conquistato a “Christmas ballet competition”, DanzArese e Castano in Danza (anche con un primo posto, il 21 aprile) e piazzamenti di prestigio (seconda e terza posizione, sempre a DanzArese e Castano in Danza) per la solista Alice Castagna, “Alice” anche nello spettacolo di fine anno. Applausi per maestri, insegnanti e aiuti: Franco, Giancarlo, Ilaria, Michela, Matilde, Chiara, Emanuele, Marco, Emily, Alice.

Stefano Tosi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore