/ Volley

Volley | 17 settembre 2023, 21:16

Trofeo Città di Sondrio: la Futura si arrende 2-3 contro Bergamo e chiude al secondo posto

In un PalaScieghi che fa registrare praticamente il tutto esaurito la squadra di Amadio non tradisce le attese

foto per cortesia di Futura Volley

foto per cortesia di Futura Volley

In un PalaScieghi che fa registrare praticamente il tutto esaurito nella giornata di oggi con oltre 400 presenti la squadra di Amadio non tradisce le attese e conclude comunque nel migliore dei modi il ritiro di Chiesa Val Malenco.

Nella seconda sfida stagionale contro il Volley Bergamo 1991, valida questa volta per la finalissima del Trofeo Città di Sondrio, serve il tie-break per decidere le sorti con Futura che conferma i segnali positivi e si prende il secondo posto cedendo solamente 2-3 in una sfida combattuta e ricca di spunti. Complessivamente due ore abbondanti di gioco utilissime per le ‘cocche’ contro una squadra di tutto rispetto come quella rossoblu capace di esprimere un alto livello e con poche assenze (coppia Gennari, Rozanski). Qualche calo e passaggio a vuoto in casa Futura, ma assolutamente giustificato a questo punto.  Il bicchiere mezzo pieno arriva soprattutto lato battuta, attenzione in retroguardia e qualità della correlazione muro-difesa che hanno fatto la differenza nei momenti positivi.

In crescita anche Monza in regia che dimostra di implementare gara dopo gara il feeling con le sue ‘bocche da fuoco’, centrali comprese.

Amadio ripropone quasi totalmente il 6+1 visto in campo ieri con Monza al palleggio in diagonale con Zanette, Conceicao – Cvetnic in banda , Furlan- Rebora al centro, Bonvicini libero.

Coach Solforati dalla parte opposta sceglie Pasquino in regia opposta a Lorrayna, Davyskiba – Nervini in banda, Butigan – Stufi coppia centrale, Cecchetto libero.

Nel primo set parte subito bene la Futura che trova il primo break con il ‘murone’ di Conceicao su Stufi (5-2). Zanette affonda e tiene il passo, il duo Furlan – Conceicao non è da meno ed è +6 (15-9).  Bergamo non trova soluzioni e le biancorosse sono brave a tenere le redini inchiodando le orobiche (17-13). Cvetnic dai 9 metri fa male e trascina le sue verso la conquista del primo set (22-16). L’affondo decisivo arriva di lì a poco con Zanette che mette la firma sul 25-18.

La seconda frazione vede l’ingresso di Tonello al posto di Rebora in casa Futura. Cvetnic alza il muro su Lorrayna per il 7-4. Non tarda ad arrivare la reazione bergamasca con Davyskiba in grande spolvero e trascinatrice per l’inversione di rotta (12-14). Si inceppano un po’ i meccanismi della squadra di Amadio e le rossoblu prendono il largo con un cambio nella regia biancorossa con l’ingresso di Bresciani (16-22). Furlan-Zanette provano a ridurre le distanze ma non è abbastanza e alla terza occasione la solita Davyskiba chiude i conti e rimette tutto in discussione (23-25).

Nel terzo set ancora avvicendamento tra le bustocche con Tonello e Rebora in campo. Cvetnic fa la tutto fare e dopo l’affondo dell’8-4, inverte il ruolo con Monza che schiaccia a terra la palla del 10-6. La Futura commette qualche errore di troppo e cala a muro con Pistolesi che rimette tutto in equilibrio (16-16). Conceicao – Zanette sono trascinatrici e l’errore in attacco di Lorrayna vale quattro set ball (24-20). Buona la prima con Conceicao che mette la parola fine per il definitivo 25-20.Tutto nuovamente in discussione nella quarta frazionelunghissima e decisa solo ai vantaggi. Bergamo trova per prima il break e conferma il gap con Davyskiba prima (7-10) e Pistolesi a muro poi (9-14). Cala il ritmo in casa bustocca e Lorrayna prova ad allungare (13-18). Conceicao e Zanette ritrovano ritmo e accorciano (20-22). È sempre la brasiliana a piazzare dai 9 metri l’ace che trascina le sue verso il pareggio clamorosamente firmato dal bagher di Bonvicini con pasticcio avversario (23-23). Servono i vantaggi e si va ad oltranza fino a quando le rossoblu piazzano muro e affondo di Fitzmorris per il 27-29 finale e il tie-break.

Nel quinto e decisivo set tutto nel segno dell’equilibrio fino al 12-12 quando nelle ultimissime battute il duo Bovo-Nervini firma il definitivo 12-15 e la conquista del primo posto.

Top scorer dell’incontro Elisa Zanette che fa registrare 27 punti a tabellino, seguita a ruota da Cvetnic capace di chiudere a quota 26.

Cocche che ora faranno rientro a Busto e dopo i due giorni di riposo concessi dallo staff, affronteranno una nuova settimana di lavoro che vedrà il suo epilogo con il Trofeo Mimmo Bellomo, secondo torneo stagionale.

 

 

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore