/ Legnano

Legnano | 10 febbraio 2022, 07:30

Legnano, Cittadinanza attiva: l’associazione per le associazioni

Innumerevoli iniziative per le persone con disabilità. In preparazione l’edizione 2022 di “Meglio di prima – Sport e inclusione”, quella 2021 ha convolto cento famiglie. E si implementano le attività culturali, a partecipazione gratuita

Tra le attività proposte, la scherma. Ma non sono mancate, fra l'altro, attività motoristiche ed esperienze con simulatore di paracadutismo

Tra le attività proposte, la scherma. Ma non sono mancate, fra l'altro, attività motoristiche ed esperienze con simulatore di paracadutismo

Nel grande tessuto delle associazioni locali legnanesi spicca Cittadinanza Attiva, che nella fase più dura della pandemia ha dato vita a forme di aiuto nei confronti delle categorie più fragili con diverse iniziative.   Umberto Ceriani, legale rappresentante dell’associazione, racconta questa “bella avventura” e le numerose sorprese per il 2022.    

Come è la nata la vostra associazione?  

A fine 2020 mia moglie ed io abbiamo pensato di costituire un’associazione che fosse di aiuto prima di tutto alle piccole associazioni socio-assistenziali già presenti sul territorio, aiutandole a trovare risorse economiche, apparecchiature elettroniche da ufficio e risorse umane per le loro attività. Pochi mesi più tardi abbiamo valutato che potesse avere una maggiore efficacia la possibilità di aiutare direttamente le famiglie che hanno quotidianamente a che fare con la disabilità, avendo parenti con questo genere di difficoltà, tramite iniziative che permettessero di frequentare attività ricreative inclusive, studiate assieme a numerose associazioni sportive del territorio. I mesi della pandemia e del lockdown avevano comportato l’isolamento in casa delle persone con disabilità, data la chiusura di molti centri diurni e la sospensione di tutte le attività delle loro organizzazioni di riferimento.   L’idea quindi di proporre nuovi stimoli, fisici e mentali, praticando attività ludico-motorie principalmente all’aperto ed in piccoli gruppi ci sembrava il metodo migliore per essere di aiuto.   Ḕ nato così il progetto “Meglio di prima – Sport e inclusione 2021” che ha visto il coinvolgimento di 32 associazioni del territorio da inizio giugno fino a Natale 2021, per un totale di circa 850 ore di sport e 99 famiglie partecipanti.   I principali sport che abbiamo organizzato sono consultabili sul link https://youtu.be/gWqYm8uGsmY (vedi anche foto sotto).   Mentre per il progetto Sport e inclusione abbiamo realizzato un sito ad hoc: www.sportinclusione.it.  

Quali sono i progetti del 2022?  

Con l’inizio del 2022 abbiamo esteso il nostro ambito di operatività organizzando attività culturali e non solo sportive, prevalentemente nel weekend e di preferenza dedicati a bambini e ragazzi con disabilità. Abbiamo iniziato a gennaio 2022 un corso di quattro lezioni di batteria e percussioni, un corso anch’esso di quattro lezioni di pet therapy, una visita al museo Fratelli Cozzi Alfa Romeo, proiezioni cinematografiche, un concerto privato a Natale per una ventina di persone ed altre piccole iniziative.  Tra pochi giorni abbiamo in programma la visita al museo Rancilio delle macchine da caffè, un incontro in biblioteca a Canegrate con la lettura di storie di viaggi ed avventure per bambini, la partecipazione alla proiezione del film di Charlie Chaplin “Luci sulla città” al Teatro Dal Verme di Milano con la filarmonica che esegue dal vivo la colonna sonora. Questo solo per citare alcune delle attività di gennaio e febbraio 2022.   Da ultimo abbiamo già iniziato ad organizzare la nuova edizione di “Sport e inclusione 2022” che avrà come tema “Lo sport come terapia” in quanto punteremo maggiormente sull’unione tra attività sportive e percorsi terapeutici con personale specializzato.  Tutte le attività sono totalmente gratuite per i partecipanti, le risorse economiche necessarie per realizzare ogni evento provengono da nostre risorse personali, da donazioni che riusciamo a raccogliere e, ove possibile, per Sport e inclusione dal supporto della Fondazione Ticino Olona e della Fondazione Antonietto Rancilio. Naturalmente eventuali donazioni sono per noi fondamentali per proseguire con le attività.    

Come è possibile partecipare?  

Gli interessati possono contattarci via mail all’indirizzo info@cittadinanza-attiva.com o anche tramite Facebook alla pagina www.facebook.com/cittadinanzaattiva. Inoltre abbiamo un sito: www.cittadinanza-attiva.com.

Raffaele Specchia

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore