/ Cultura

Cultura | 10 luglio 2024, 21:46

Le "Briciole" di Giovanni e Mariangela commuovono la biblioteca

Martedì sera il libro del giornalista Toia è stato accolto con stima e affetto dal pubblico. E noi gli facciamo degli auguri speciali per domani: perché un anniversario è per sempre

Le "Briciole" di Giovanni e Mariangela commuovono la biblioteca

Tra pochissimo, scivoliamo nell'11 luglio: quel giorno, nel 1996, Giovanni e Mariangela si sposarono, ad Appiano Gentile. Una scelta di lei che al futuro marito - giornalista sportivo e pure interista - piacque tantissimo. La data, invece, la decise Giovanni Toia e solo più tardi rivelò alla moglie quanto avesse desiderato unirsi in matrimonio proprio con quelle cifre "magiche": omaggiando cioè la vittoria dell'Italia al Mondiale del 1982.

Ventisette anni dopo, un brindisi ben diverso: con l'acqua, un cannoncino e un bigné, aiutando Mariangela a sistemarsi sul letto. Sarebbe stato l'ultimo celebrato insieme. Non il meno intenso, anzi, la conferma di un legame indissolubile. Altri gesti sono raccontati Giovanni Toia, gesti, parole, riflessioni che ha condiviso martedì sera nella biblioteca Roggia di Busto Arsizio presentando il suo libro "Briciole".

Una storia d'amore, dall'inizio alla fine, e la fine non è mai scritta davvero. See you, Mariangela, è il saluto della nipote Alessandra, pubblicata anche su questo libro, in omaggio alla materia che insegnava la moglie di Giovanni.

Ci vediamo, Mariangela. Tutti l'hanno vista ieri sera, negli occhi di Giovanni. Tutti hanno percepito la forza sua e di quell'amore che li ha uniti. Intanto, arriva l'11 luglio, nell'aria l'eco di un ricordo che per voi è speciale. E quindi anche per noi.

 

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore