/ Calcio

Calcio | 12 febbraio 2024, 17:05

Uc Solbiatese, la forza delle ragazze e quello "scudetto" vinto in anticipo: «Tutto merito del gruppo»

Il calcio, quello che trasmette ancora emozioni: la squadra femminile non solo non ha vacillato in un momento critico che poteva anche portare a non iscriversi al campionato, ma ha dato una lezione con la sua compattezza. Anche in memoria di Diego

foto per cortesia di Fabrizio Frontini

foto per cortesia di Fabrizio Frontini

La forza delle ragazze, la forza di un gruppo che è diventato sempre più compatto.  E ha fatto la differenza. La vittoria del campionato per le calciatrici della Uc Solbiatese - con due giornate d'anticipo - è una storia appassionante e che insegna tanto sulla bellezza di questo sport e dei valori condivisi.

«Dopo la scorsa stagione, classificatasi seconda, la squadra ha dovuto far fronte ad alcuni eccellenti abbandoni e a un momento critico che sarebbe potuto coincidere con la mancata iscrizione al campionato - spiega lo storico dirigente Fabrizio Frontini - solo la forza di un Gruppo solido e storico, incapace di abbandonare la "nave che affonda", ha contribuito a imbastire una squadra duttile, capace di adeguarsi modificando modulo e posizioni in campo, preparata atleticamente da Giampiero Ruffato e sotto la guida tecnica di Alex Gorletta e della dirigente Paola Bignotti».

Allora, ecco la Uc Solbiatese che domenica 11 febbraio vince lo "scudetto" del calcio a 7 femminile di eccellenza del comitato CSI di Varese, allo stadio "Don Mario Mascheroni" di Solbiate Olona. Questo superando 3 a 1 il Casale Corte Cerro, secondo in classifica. Una sfida ai piani alti dunque. E partita con le solbiatesi in svantaggio per 1 a 0 nel primo tempo, ma con i gol di Galletti, Bertolasi e Albizzati hanno ribaltato il risultato.

«Al triplice fischio dell'arbitro grande festa per un risultato fin qui straordinario: 12 partite, 10 vittorie, 2 pareggi, 35 gol fatti (secondo miglior attacco), solo 9 subiti - ricorda Frontini -  Ora mancano le due partite finali a concludere il campionato, poi si parte a metà marzo con la Woman Cup fino a maggio e poi a giugno si va ai regionali (le prime due classificate), sperando di fare meglio delle scorso anno con le due partite in casa da vincitrice del campionato».

Ma chi sono queste mitiche ragazze? Francesca Albizzati, Silvia Bertolasi, Giulia Braga, Lara Cottu (capitano), Nicole D'Italia, Stella Franco, Martina Galletti, Sofia Gentile, Giulia Gurian, Sharon Landini, Claudia Messere, Aurora Maffioletti, Jessica Pennisi, Alice Sangaletti, Camilla Vergani.

«Una grande soddisfazione per una squadra voluta (stagione 2008/2009) dall'allora Presidente Alzati Giuliano e dal compianto Castiglioni Diego - sottolinea Frontini - In questi 16 anni la squadra femminile (unica squadra della zona della Valle Olona) ha regalato alla Società grandi soddisfazioni tra cui le varie partecipazioni alla fase regionale in vari anni. Anche con la nuova presidentessa Daniela Greco si è continuato ad avere la squadra femminile che già nella stagione 2019/2020 stava vincendo alla grande il campionato sotto la guida dei mister Arrighi / Colombo e solo il covid ha fermato questa gioia annullando il campionato».

La gioia è arrivata ora, e si spera di moltiplicarla (coppa e regionali) per donarla alla società, al pubblico ma soprattutto ai genitori di Diego Castiglioni, storico e indimenticato allenatore della compagine femminile, scomparso nel 2012 e sempre nel cuore (a lui è dedicato un torneo estivo), conclude Frontini.

La cavalcata ha ricevuto anche le lodi del CSI Varese: «Facciamo i complimenti alla Uc Solbiatese e alle sue atlete per il traguardo raggiunto - ha commentato il presidente provinciale Diego Peri - ma anche a tutte le altre società del circuito femminile, che sono una parte importante della nostra offerta sportiva e da anni sono uno dei fiori all’occhiello del nostro comitato». 

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore