/ Valle Olona

Valle Olona | 06 febbraio 2023, 07:30

Da Castiglione a Castellanza per rendere le “Strade Pulite”

Andrea Marangoni, volontario di “Strade Pulite”, ha trascorso due giornate a raccogliere i rifiuti abbandonati intorno alla rotonda di Via Don Gnocchi. Tra i vari sacchi anche uno contenente varie buste con nome e indirizzo che permetteranno alla polizia locale di risalire al “proprietario”

Da Castiglione a Castellanza per rendere le “Strade Pulite”

Orami da diversi mesi i volontari di “Strade Pulite” hanno deciso di “adottare” le vie castellanzesi organizzando periodicamente dei momenti dedicati alla raccolta dei rifiuti che si trovano lungo le carreggiate e negli spazi verdi limitrofi.
L’ultimo appuntamento dell’iniziativa “noi raccogliamo”, che si propone di coinvolgere volontari anche tra gli abitanti della città, si è svolto sabato 21 gennaio, quando il gruppo si è dedicato a via Ragazzi del "99”, alla zona della piattaforma ecologica di via Turati, a un tratto di via Monsignor Colombo e a via Benedetto Croce. 

Come se non bastassero questi momenti collettivi, a cui spesso partecipano anche alcuni castellanzesi, un volontario dell’associazione ha deciso di fare un regalo alla città di Castellanza e chi vi abita, pulendo in solitaria la zona di via Don Gnocchi nelle giornate di giovedì 2 e venerdì 3 febbraio.

«Da parte mia e dell’intera cittadinanza – commenta il sindaco Mirella Cerini – va il più grande ringraziamento a Andrea Marangoni, che è venuto da Castiglione Olona per pulire la zona intorno alla rotonda di Via Don Gnocchi.
A lui, infatti, dobbiamo la nostra grande riconoscenza, da solo ha raccolto due cumuli di sacchi contenenti i rifiuti abbandonati da chi transita lungo quella strada».

La lodevolissima iniziativa di Andrea Marangoni, poi, non solo ha permesso di restituire dignità a uno dei punti di accesso al territorio cittadino, ma consentirà anche agli organi preposti di individuare almeno una delle persone che pensano che sia una buona idea abbandonare i rifiuti nelle aree verdi e a bordo strada.

«La situazione visibile ai lati della carreggiata era indecente – prosegue la prima cittadina – ma ancora peggio era quella dei rifiuti nel sottobosco, dove in molti si addentrano per abbandonare oggetti di ogni genere.
Andrea ha anche trovato un intero sacco pieno di rifiuti al lato della strada che, stando alla presenza di varie buste con nome e indirizzo, quasi sicuramente appartiene ad un abitante della zona; ovviamente il tutto è stato segnalato alla polizia locale per le verifiche e le presumibili sanzioni».

Un problema, quello dell’abbandono dei rifiuti, con cui l’amministrazione castellanzese si trova, purtroppo, ad affrontare con una certa frequenza, poiché alcuni cittadini preferiscono abbandonare sacchi e oggetti dove capita piuttosto che portarli al centro di raccolta e smaltirli seguendo le regole.

«Ad Andrea e a tutti i volontari che periodicamente ci aiutano a mantenere pulite le strade del nostro territorio va sicuramente tutta la nostra gratitudine – conclude il sindaco Cerini – ma vorrei cogliere ancora una volta l’occasione per rivolgere un appello a tutti i castellanzesi.
La città è la casa di tutti noi, e come tale deve essere amata e curata; abbandonare i rifiuti lungo le vie e nelle aree verdi non è solo un gesto che danneggia l’ambiente, ma anche un segno di inciviltà che non ci permette di vivere al meglio la nostra Castellanza».

Loretta Girola

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore