/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 24 gennaio 2022, 17:26

Anagrafe sotto attacco a Busto: «Da febbraio con il Green pass sarà ancora peggio, bisogna tutelare i dipendenti»

L'assessore Mario Cislaghi allarmato dopo l'ennesimo episodio ai danni del personale e una tensione che è destinata a salire: «Penso a tutti i servizi a contatto con il pubblico»

L'Anagrafe di Busto

L'Anagrafe di Busto

Un clima sempre più pesante, che sembra solo destinato a peggiorare per gli uffici pubblici, quelli insomma a contatto diretto con i cittadini: l'assessore al Personale Mario Cislaghi dopo un nuovo caso di intemperanze sfociato in aggressione oggi all'Anagrafe non nasconde il turbamento.

Non è il primo e purtroppo rischia di non essere l'ultimo: «Dal primo febbraio oltretutto bisognerà esibire il Green pass e questo potrebbe portare ulteriori intemperanze ed episodi ai danni contro il personale, per cui stiamo pensando a delle soluzioni».

I Servizi demografici sono particolarmente sotto attacco sia per le difficoltà sul fronte dell'organico, in parte recentemente affrontate con nuovi inserimenti, sia perché si tratta di un ufficio a costante contatto con i cittadini. Ma non sono l'unica realtà a rischio: basta vedere come si comporta talvolta la gente in portineria, per capire come sia arduo davvero gestire questo momento storico. «E poi ci sono i Servizi sociali, la Pubblica istruzione, altri uffici ancora - sottolinea Cislaghi - Quando si tratterà di esibire appunto il Green pass». 

La protagonista dell'episodio odierno era già nota ed è stata denunciata dalla polizia. Ma ci sono stati anche altri momenti di tensione negli ultimi mesi. Non si vuole rischiare un'escalation, ecco perché si è al lavoro per individuare soluzioni.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore