Busto Arsizio - 03 marzo 2022, 14:23

Prevenzione oncologica: ecco la settimana di screening della Lilt

Dal 19 al 27 marzo visite gratuite negli ambulatori di Busto, Gallarate e Saronno. Buone pratiche diffuse tra le donne, meno tra gli uomini. L'importanza della diagnosi precoce e il nuovo presidio di Casorate Sempione

Ivanoe Pellerin e Giovanni Trotti

Ivanoe Pellerin e Giovanni Trotti

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori compie cent’anni, e in occasione della Settimana nazionale per la prevenzione oncologica, che si svolgerà tra il 19 e il 27 marzo, vuole rimarcare l’importanza degli screening e della diagnosi precoce. A celebrare questo importante compleanno, giovedì 3 marzo, ad un anno esatto dalla scomparsa di Franco Mazzucchelli, sono stati il presidente provinciale di Lilt Ivanoe Pellerin e il vicepresidente Giovanni Trotti.

«Il periodo che abbiamo attraversato, e dal quale per fortuna stiamo uscendo, ha provocato un rallentamento forzato di tutte le attività dedicate agli screening e alla prevenzione – ha spiegato il presidente provinciale di Lilt Ivanoe Pellerin – sappiamo bene che porterà inevitabilmente ad un aumento futuro delle diagnosi.

In quest’ottica diventa ancora più importante fare in modo che le patologie siano individuate tempestivamente, in maniera tale da ridurre la possibilità che si rivelino fatali e fare in modo che il percorso terapeutico sia il meno invasivo possibile».

Negli anni, infatti, i passi avanti nella lotta alle patologie oncologiche sono stati molto importanti. Ad oggi il tasso di sopravvivenza si calcola intorno al 67%; dato che sale al 90% nel caso di tumori femminili come quello al seno.

«Questa percentuale è data dalla cultura di prevenzione che ormai da tempo è legata a questa malattia – ha rimarcato il presidente Pellerin – tra le donne queste buone pratiche di prevenzione e controllo sono estremamente radicate, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Diverso, invece, il discorso quando si parla di cancro maschile; in questo caso la cultura della prevenzione è ancora molto debole, ed è necessario lavorare per diffonderla il più possibile».

Mai come in questo periodo, dunque, è importante riprendere con le regolari attività di prevenzione e controllo. «È un momento favorevole, almeno a livello nazionale per ricominciare - ha aggiunto Pellerin - speriamo di poter dire di esserci lasciati alle spalle questo periodo difficile e per testimoniarlo proprio in questi giorni stiamo aprendo un nuovo ambulatorio all’interno del comune di Casorate Sempione.

Si tratta di un paese in cui siamo stati molto attivi in occasione di alcuni periodi particolari dell’anno dedicati alla prevenzione ma da oggi, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale, potremo garantire appuntamenti mensili dedicati alle diagnosi precoci».

In occasione della Settimana per la prevenzione oncologica saranno molte le occasioni che la Lilt offrirà al territorio; a Busto sono previste visite dermatologiche, ginecologiche e pap-test, prenotabili al numero 380.8644677; a Gallarate visite senologiche che si possono prenotare chiamando il 338.2522204 e a Saronno, rivolgendosi al 331.2625297, sono disponibili visite dermatologiche, senologiche, urologiche, otorinolaringoiatriche e pneumologiche.

Il 24 marzo, inoltre, a Cislago si svolgerà un incontro dedicato alla prevenzione e alla cura dei tumori ginecologici e urologici, che sarà ospitato da Villa Isacchi.

«Il Covid ha rallentato, se non addirittura fermato del tutto, accertamenti ed esami – ha commentato l’assessore ai servizi sociali del Comune di Busto, Paola Reguzzoni – e mai come oggi l’attività che propone la Lilt è urgente ed importante.

Ci spiegano che il cancro è una malattia che, se presa in tempo, può essere curata, da cui si può sopravvivere. Questo messaggio è importantissimo e deve essere diffuso il più possibile perché ancora oggi sono moltissime le persone che evitano di effettuare controlli, sin dai primi sintomi, perché schiacciate dalla paura di una diagnosi che, erroneamente, si pensa ancora fatale nella stragrande maggioranza dei casi».

Loretta Girola

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU