/ Valle Olona

Valle Olona | 05 dicembre 2022, 17:10

“Battesimo civico” per i neo diciottenni di Olgiate

La finalità dell’iniziativa è quella di porre l’attenzione nei confronti di una tappa fondamentale della vita: il raggiungimento della maggiore età, momento nel quale ogni giovane diventa titolare di diritti da difendere e doveri cui adempiere. Le parole del Consigliere comunale incaricato alle Politiche Giovanili, Stefano Colombo

“Battesimo civico” per i neo diciottenni di Olgiate

Sabato 3 dicembre si è svolta al Teatrino di Villa Gonzaga la cerimonia di “Battesimo civico” rivolta ai neo e prossimi maggiorenni (nati nel secondo semestre 2004 e nel primo semestre 2005).

La finalità dell’iniziativa è quella di porre l’attenzione nei confronti di una tappa fondamentale della vita: il raggiungimento della maggiore età, momento nel quale ogni giovane diventa titolare di diritti da difendere e doveri cui adempiere.
L’iniziativa ha altresì lo scopo di soffermarsi sul valore della tessera elettorale consegnata ad ogni partecipante: un documento di straordinaria importanza in quanto conferisce il diritto di voto, ossia il diritto di partecipare attivamente e influire sulle decisioni della vita dello Stato.
Nella società contemporanea si danno spesso per scontati molti diritti fondamentali in quanto si sono sempre posseduti e non ci si è mai posti troppi interrogativi sulla loro conquista. Basta però riflettere guardandosi alle spalle meno di un secolo fa per capire quanto possiamo oggi ritenerci fortunati e quanto i valori di libertà, giustizia e uguaglianza siano presenti nella realtà attuale.

Sottolinea il Consigliere comunale incaricato alle Politiche Giovanili, Stefano Colombo: «Ho personalmente introdotto l’evento con una presentazione di diapositive nella quale ho illustrato differenti temi di educazione civica: i diritti e le responsabilità che si acquisiscono con il compimento della maggiore età, la Costituzione italiana, il diritto di voto e l’importanza dell’impegno dei giovani nella comunità, nella vita politica e nelle associazioni del territorio.

Dopodiché ho spiegato l’utilizzo della tessera elettorale e il ruolo degli scrutatori nei seggi, esortando i neo-maggiorenni a compilare la domanda di iscrizione nell’albo, un’utile modalità per entrare in contatto diretto con il mondo delle istituzioni e svolgere un’attività formativa di impegno civico.

Anche per questa edizione è stata consolidata la collaborazione con l’associazione Aido: Erika Cucchi, membro del direttivo dell’associazione, è intervenuta spiegando che con la maggiore età si acquisisce il diritto di dichiarare il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e sensibilizzando i giovani in merito all'importanza della donazione».

Il sindaco Gianni Montano ha concluso invitando i giovani a sentirsi protagonisti della propria vita, a partecipare attivamente alla vita politica e sociale della comunità proponendo idee e realizzando progetti volti a perseguire il miglioramento della società.

Ai partecipanti è stata personalmente consegnata la tessera elettorale, una Costituzione personalizzata, il modulo di iscrizione per l’albo degli scrutatori elettorali e un volantino informativo sulla dichiarazione di volontà della donazione di organi.
«Ringrazio di cuore i neo-maggiorenni per la loro partecipazione invitandoli a sentirsi responsabili delle proprie scelte, ad agire e a non lasciarsi vivere. Le risorse di cui ognuno è dotato costituiscono un tassello fondamentale per il miglioramento dell’intera comunità» conclude Stefano Colombo.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore